Dietro le persiane

Foto by Filippo Maria Fabbri

Il treno è fermo, in attesa. La stazione è davanti a noi, ma pare irraggiungibile. La periferia si affaccia sui binari, o i binari sulla periferia, non è chiaro.  Il caldo torrido di metà pomeriggio fa vacillare le case e le strade e i binari, ma oggi non è fastidioso, non mi tedia. Mi veste piuttosto. Lo indosso, come un maglione, e mi avvolge, incantevole, seducente, in un vuoto di pensieri. Troppo impegnata ad estrarre ossigeno dal calore, per pensare.

La casa è a pochi metri dal binario; è stinta, sola, chiusa. L’avanzo di giardino è ordinato, ma non ha vita, non ha vasi, non ha erba, non ha arredi. Non ha. E’ solo spazio. Un albero rimane a coprire, in parte, pudicamente, la facciata dalle casa. Nessuna delle imposte è aperta. Solo, dei panni stesi ai fili. Poi uno scuro si sposta, si socchiude e così rimane. Da dietro una nudità, appena vestita, mi sorprende. Passa e si muove in quella fessura, ma non riesco ad afferrarla, a definirla, a distinguerne il sesso. Un filo d’aria sposta le tende dall’interno e tutto si confonde ulteriormente.  Non riesco a decifrare la figura, mi sfugge; m’incaponisco sedotta. Ma è solo un istante. Il treno riparte – lento – e il momento è passato.

…  dall’altra parte della persiana …

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Dietro le persiane

  1. Melusina ha detto:

    Che bello. Un flash che sa di sogno, un’immagine seduttiva da sviluppare in un racconto di pura fantasia.

    "Mi piace"

  2. dorotea ha detto:

    Mi piace molto l’idea che c’è alla base del tuo blog e la poesia che riesci a declinare in quello che racconti. Dice molto anche del tuo modo di vedere il mondo.

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      Credo che ognuno di noi possa raccontare gli stessi episodi in mille modi diversi, interpretandoli, filtrandoli, decodificandoli con i propri codici personali. E’ il bello dell’umanità. Sono lieta che i miei “modi” ti piacciano. grazie

      "Mi piace"

  3. pendolo0 ha detto:

    Anche io sono affascinata dagli edifici lungo i binari, nelle periferie: solitamente mostrano il loro “lato B”: l’ingresso principale, il giardino ordinato con il vialetto e` dall’altra parte. Dal treno vedi la parte intima: i terrazzi disordinati, i panni stesi, gli orticelli metropolitani e sbirciando dentro le finestre catturi attimi di vita quotidiana. Davvero un bel post! Complimenti!

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      La curiosità di superare l’apparenza, andare oltre, vedere il lato B, è forte. Sbirciare dentro le finestre aperte sulla vita degli altri è esercizio di voyeurismo innocente. Anche Marco Paolini parla del lato B visibile dal treno.

      "Mi piace"

  4. Sonia ha detto:

    Ancora Paolini da suo monologo “Il treno”: La ferrovia entra nelle città dalle stazioni che ne sono, o ne erano, la porta principale, però il treno prima di fermarsi passa dietro a tutto il resto. Fateci caso, nessuno mette la facciata della casa dal lato ferrovia. La ferrovia mostra e fa sentire tutto l’odore che c’è dietro.

    "Mi piace"

  5. Pingback: Da dietro le persiane | Pendolante

  6. laGattaGennara ha detto:

    subiamo quel fascino, di spazio, di qualcosa che va dritto su binari o scarta appena di alto. a me è successo così, meno impalpabile, meno poetico, troppo nostalgico, ma così. http://minnelisapolis.wordpress.com/2012/01/30/bucine-o-della-domenica/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...