Viaggiatori ingombranti

Il fenomeno è a carico dai viaggiatori occasionali, dai turisti delle stazioni, per questo nel periodo estivo è amplificato dai vacanzieri. Non ha una motivazione plausibile, segue dinamiche ignote, simili a quelle delle code in autostrada e causa ingorghi nei flussi migratori di chi scende dal treni.

L’inesperto viaggiatore che smonta dal treno ha, ovviamente, bagaglio a seguito che, se va bene, è limitato ad un trolley più o meno ingombrante che scarica ai piedi del predellino. Proprio lì, in quel decimetro quadrato di spazio dove tutti devono poggiare il piede scendendo. Il viaggiatore occasionale decide che non può farsi carico del peso del proprio bagaglio per un altro metro; deve assolutamente, in quel punto preciso, estrarne il manico per trascinarlo agevolmente sulle ruote. Se poi ha un’altra borsa questa va infilata ordinatamente dentro il manico del trolley, pena il distacco del braccio che la sorregge.

Il tamponamento da parte di chi è in coda è assicurato con conseguente imprecazione, ondeggiamento della fila, contatto fisico non desiderato che va dal semplice urto alla pestata di piedi all’abbraccio imbarazzato. Se poi, il viaggiatore è abbastanza agile da svolgere l’operazione in pochi istanti, allora tutto rientra rapidamente, se invece indugia, maldestro, allora l’insulto è assicurato.

Superata questa fase il bagaglio viene trascinato felicemente fino alle scale del sottopassaggio, meta ambita dalla moltitudine di viaggiatori in fuga dal binario. L’infelice passeggero occasionale, reitera il comportamento lesivo in senso inverso: decide di smettere di trascinare e di sollevare il trolley, bloccandolo esattamente al centro della scala, per meglio ostruirla. Non pago perde ulteriormente tempo perché deve abbassare assolutamente il manico che, evidentemente, se rimane sollevato può ledere gravemente alla sua salute. Quello che è certo è che una mandria in corsa che si deve improvvisamente arrestare sul baratro di una scala è potenzialmente nociva.

L’abile e astuto pendolare ha imparato da tempo a dribblare i viaggiatori con valigia, conoscendone le cattive abitudini, ma non sempre la ressa da l’agio di muoversi a piacimento negli spazi angusti del binario o del sottopassaggio. Succede quindi, anche ai più esperti, di dover frenare bruscamente, sollevandosi sulle punte dei piedi e rinculando col bacino per non dar adito a pratiche moleste nei confronti dei malcapitati e mal abituati viaggiatori occasionali. Così facendo, tuttavia, si porgono le terga a chi arriva da dietro, invitando al tamponamento, sebbene involontario.

Al vacanziere basterebbe svolgere queste operazioni di carico/scarico, spostati di lato rispetto ai sentieri migratori della mandria ma la questione non è evidentemente presa in considerazione. Se poi si ha la sfortuna di accodarsi al principiante del viaggio sino all’uscita della stazione – in quelle stazioni piccole, di provincia, in cui le uscite sono massimo due e con solo un’anta della porta aperta – si scoprirà che affacciarsi sul mondo esterno è per lui sorprendente. Infatti si bloccherà proprio sulla soglia, nel tentativo di raccapezzarsi in questo nuovo universo, impedendo così il passaggio sia in uscita che in entrata. Se poi piove, armatevi di santa pazienza perché non si sposterà di lì finché non avrà recuperato l’ombrello dal fondo della valigia.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Insalubri Pendolanti, Storie di banchina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

36 risposte a Viaggiatori ingombranti

  1. julka75 ha detto:

    Io sono una viaggiatrice occasionale ma pure una pendolare dei mezzi pubblici che nel suo percorso ha lo scambio tra due metro alla stazione Termini di Roma, e conosco il problema dei viaggiatori occasionali che intasano le scale mobili bloccandosi improvvisamente lì davanti. In quei momenti è un miracolo se non partono le bestemmie. Come viaggiatrice occasionale cerco di ingombrare il meno possibile, recupero il primo spazio vuoto disponibile per sollevare il manico del mio trolley Però, ecco, non è sempre facile gestire lo spazio, e soprattutto il viaggiatore che hai davanti a te e che inceppa la fila. Abbiate pazienza, voi pendolari…

    Mi piace

  2. julka75 ha detto:

    Reblogged this on Io viaggio in treno… purtroppo and commented:
    L’eterna lotta tra il pendolare e il viaggiatore occasionale, destinata al pareggio.

    Mi piace

  3. ladonnacamel ha detto:

    Io sono una viaggiatrice trasognata, oltre che occasionale, e sui trolley degli altri ci inciampo, esibendomi in spericolate acrobazie per restare in piedi. Chiedo scusa.
    Per me, preferisco lo zaino.

    Mi piace

  4. aaqui ha detto:

    aggiungo le improbabili angolazioni che assumono quei trolley, a volte diventano una specie di strascico da sposa al seguito dei loro fieri possessori, forse per colpa di braccia troppo tese verso il basso, a risparmiare preziose energie.

    Mi piace

  5. Pingback: Gli obliterati: Viaggiatori ingombranti | Pendolante

  6. stravagaria ha detto:

    Un obliterato che meritava davvero una nuova chance di lettura 🙂 le evoluzioni coi trolley sono sempre affascinanti…quasi una disciplina olimpica.

    Mi piace

  7. Miss Fletcher ha detto:

    Ecco, vedi! Questo ai tempi me l’ero perso…bellissimo! Ai veri pendolari non sfugge nulla, l’incapacità dei viaggiatori occasionali di gestire il trollety ha sempre colpito anche me, hai fatto quadretto perfetto!
    Bacioni cara!

    Mi piace

  8. Gintoki ha detto:

    Complimenti. Hai descritto per filo e per segno la scena, nei minimi dettagli. Confessa: anche tu hai un passato da occasionale!

    Mi piace

  9. Veronica Adriani ha detto:

    La lotta eterna tra l’Occasionale e il Pendolare è continua e quotidiana. Mina alla base la salute mentale, ma favorisce la creazione di grandi post sui blog. Tipo questo 😀

    Mi piace

  10. tiZ ha detto:

    Heheeh l’esperienza del pendolare ti riorganizza l’ intera esistenza. È cambiato tutto il mio modo di viaggiare. .. dell’abbigliamento alla scelta degli accessori , dall’equipaggiamento a “chi corre più veloce sulla banchina? Prova a rincorrermi se ci riesci (come mi diverto !) “

    Mi piace

  11. tiptoetoyourroom ha detto:

    Bellissimo, ho riso un sacco, soprattutto all’ “affacciarsi sul mondo esterno è per lui sorprendente”. E comunque odio, da sempre, il trolley. E ora che faccio l’insegnante ancora di più, ritrovandomelo tra le gambe che attenta alla mia vita ogni volta che ho la fortuna di avere l’ultima ora e di portar fuori i bambini di prima media, che non impareranno a dominarlo prima di sbarazzarsene in seconda per vergogna!!

    Mi piace

  12. edp ha detto:

    Noi qui a Venezia abbiamo delle splendide magliette con la scritta “va a remengo ti e el ti trolley” chiaro no?

    Mi piace

  13. Pingback: Gli obliterati: Viaggiatori ingombranti | Pendolante

  14. Affy ha detto:

    Ahahahah … troppo forte! Santa pazienza per noi, per loro, per il via vai nella stazione che non si arresta e permette scenette galattiche e post come questo che valgono per capire quanto sia variegata l’umanità che ci circonda …
    Complimenti 🙂

    Mi piace

  15. gianni ha detto:

    Eheheh bello
    in questi casi l’unica è chiedere permesso e fasti carico di essere il primo, che esce, che svicola e poi che sia l’orda a trascinare il povero ingombrante turista dal trolley facile! 😀 😀

    A meno che non sia in difficoltà per l’eccessivo peso e allora l’unica è aiutarlo e parcheggiarlo tra panchina e distributore di bevande! 😛

    Buon W.E.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...