Questione di stile

Il bislacco edicolante delle stazione, più volte citato in questo blog, (Edicola di stazione e Consigli di viaggio) riesce sempre a darmi interessanti spunti di discussione.

Ora, sia che la mia faccia gli ispiri simpatia, sia che sia uno che si accontenta di chi gli capita a tiro, ho il privilegio di godere delle sue confessioni e ne sarei pure lusingata se il loro contenuto non fosse discutibile.

Così può capitare che sia così cortese da rilevare sul mio viso segni di stanchezza, dedurne che il pendolarismo mi affatica e condividere con me il suo pensiero – quantomai innovativo – circa il fatto che “se le donne hanno voluto la parità, allora è giusto che lavorino”.
Non si astiene poi dall’aggiungere che “l’importante è che le donne continuino a fare anche i lavori domestici che gli competono”. Con amarezza sottolinea che lui, purtroppo, deve farseli da solo perché è single … e davvero, io ‘sto fatto non me lo so spiegare.

Decisa a tentare la sorte e vedere quali pillole di saggezza mi possa ancora dispensare, oggi entro di nuovo in edicola.

Lo incontro poco oltre la soglia, anzi, mi ci scontro e trattandosi di uomo di una certa stazza, io ho la peggio. Per nulla felice del mio arrivo, l’edicolante sbuffa “Stavo andando in bagno!“.
Temendo il resto della conversazione mi affretto a scusarmi e uscire, ma quello mi arpiona e sollecitandomi a fare in fretta mi chiede cosa voglio. Sottolineando acidamente quanto io sia inopportuna, ci tiene a farmi notare che era già attrezzato per la seduta: “Vede, ho il giornale, la radio e i fazzolettini” .
L’immagine che la mia fantasia produce è abbastanza raccapricciante da spingermi ad accelerare le operazioni di pagamento. Ma lui insiste: “È dalle dieci di stamattina che il mio corpicino [?!] mi avvisa che devo andare. Ma io pensavo di poter resistere e invece…”.
L’ultima parola la sento che sono già sul binario.

Mi ci vorrà un po’ per dimenticare.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Ritratti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Questione di stile

  1. filippomariafabbri ha detto:

    Meraviglioso. Dovresti intervistarlo, chissà cosa verrebbe fuori…!

    "Mi piace"

  2. pendolo0 ha detto:

    Che soggetto! Sarebbe da farci un film 😀 😀

    "Mi piace"

  3. Niko ha detto:

    🙂 continuo a ridere da solo come un deficiente… 😀

    "Mi piace"

  4. Fabio ha detto:

    Il giornale e la radio. Un professionista!

    "Mi piace"

  5. STE ha detto:

    sto ancora ridendo !!!!!!!!!!!!!! ma la radio ….. com’è la radio §?????????

    "Mi piace"

  6. è un nuovo pezzo per quel concorso di racconti del terrore?

    "Mi piace"

  7. Fabio ha detto:

    Comunque sei diventata un po choosy.

    "Mi piace"

  8. Sonia ha detto:

    Noto, con raccapriccio, che il vostro rapporto procede verso un’intimità sempre più spinta!

    "Mi piace"

  9. tiZ ha detto:

    chi sa come mai è single !!!

    "Mi piace"

  10. Pingback: Edicolante di ritorno | Pendolante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...