Il treno di Frankenheimer

Il trenoIl treno (The Train). Film USA del 1964, diretto  inizialmente da Arthur Penn, sostituito in seguito da John Frankenheimer. Tratto dal romanzo Le front de l’art di Rose Valland.

  • Soggetto: Franklin Coen, Frank Davis
  • Sceneggiatura: Franklin Coen, Frank Davis
  • Produttore: Bernard Farrel, Julies Bricken
  • Fotografia: Jeanne Tournier, Walter Wottitz
  • Montaggio: David Bretherton
  • Effetti speciali: Lee Zavitz
  • Musiche: Maurice Jarre
  • Scenografia: Willy Holt
  • Costumi: Jean Zay
  • Trucco: Georges Bouban

Il Morandini, dizionario dei film, sostiene che J. Frankenheimer, nel sostituire Arthur Penn alla regia, ha in parte rovinato una bella storia. In effetti il cambio di regia si vede, ma la storia bella lo rimane. All’inizio della pellicola si dedica il film ai ferrovieri francesi che contribuirono alla Resistenza. E’ il secondo film che presento che ha questo tema; l’altro è Operazione Apfelkern, di René Clément. A parte la scena finale, volutamente patetica e didascalica, il film vale la pena di essere visto, se non altro per la lunga sequenze in cui il convoglio che trasporta le opere d’arte trafugate dai nazisti, viene deviato dal suo percorso attraverso un’incredibile operazione coordinata di copertura che coinvolge capillarmente tutti i ferrovieri della tratta percorsa.

Trama

Il film racconta un episodio abbastanza singolare della Resistenza francese. Mentre gli alleati si avvicinano a Parigi, un ufficiale tedesco carica un treno con opere d’arte trafugate che intende portare in Germania. I ferrovieri francesi, membri della Resistenza, si adoperano in ogni maniera, con azioni di sabotaggio, deviazioni di tratte, resistenza armata, per evitare che il loro patrimonio nazionale finisca nel paese nemico.

Interpreti

  • Burt Lancaster: Paul Labiche
  • Paul Scofield: Colonnello Von Waldheim
  • Michel Simon: Papa Boule
  • Jeanne Moreau: Christine
  • Wolfgang Preiss: Maggiore Herren
  • Albert Remy: Didont
  • Charles Millot: Pesquet
  • Jacques Marin: Jacques
  • Richard Münch: Generale Von Lubitz
  • Arthur Brauss: Tenente Pilzer
  • Howard Vernon: Capitano Dietrich
  • Donal O’Brien: Sergente Schwartz
  • Suzanne Flon: Mille Villard
  • Richard Münch: Generale Von Lubitz
  • Paul Bonifas: Spinet

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei film e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il treno di Frankenheimer

  1. afinebinario ha detto:

    Mi hai incuriosita maledettamente con questa recensione. Il libro o il film dovrò necessariamente recuperarli. 🙂
    Adesso mi siedo dentro un vagone e lascio dondolare i miei pensieri curiosando un pò attraverso il vetro appannato.
    a presto 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...