Il vagone letto di Gianni Rodari

Il vagone letto

Ah  s’io fossi il padrone del treno,

certe sere quando è pieno

certe sere piovose e grigie

che i bambini dormono sulle valige,

e tu vedi solo un fagotto

ma è un piccolino nel suo cappotto,

e un marinaio sul pavimento

dorme e sogna il suo bastimento …

io, biglietto o non biglietto

li manderei tutti in vagone letto.

Darei loro una bella cabina,

con la cuccia pulita e caldina,

e a cullarli ci penseranno

le ruote che vanno, che vanno, che vanno …

[Gianni Rodari. Filastrocche in cielo e in terra]

Disegno di Bruno Munari

Disegno di Bruno Munari

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei libri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il vagone letto di Gianni Rodari

  1. Miss Fletcher ha detto:

    Che splendida semplicità, mi piacciono queste filastrocche che ci regali!
    Buona domenica cara!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...