L’automobile

auto bluEcco, ci risiamo. Passa! Sì, lo so che vado piano, non posso farci niente. Poi ho un carico importante. E che ne sai tu, dai, passa! Certo, vai veloce verso casa, che io ancora ne ho da fare prima di tornarci: portare l’uva alla cantina, scaricarla, contrattare. E magari tu che corri comprerai il mio vino, lo offrirai in tavola ai tuoi ospiti, decantandone le doti. Doti di lentezza, di mani che hanno potato viti, raccolti grappoli, caricate casse, guidato un quieto trattore, come il mio. Ma sì dai, passa! Che m’importa. Tanto anch’io ci arrivo a casa, in fine, che ho un bambino d’annusare, una donna da baciare, il mio vino da coltivare. Ne sono già andati cento prima di te, ne passeranno altri, dopo. Ecco, tenti il sorpasso, ti vedo. E passa! Mi sposto di lato, ti lascio andare. Tu e la tua macchina blu. Per un attimo ti confondo con il telo del rimorchio, per un attimo siamo la stessa cosa, la stessa velocità. Ma che fai? Rientri, non mi superi? D’accordo, non passare, stai tranquilla. Ecco, accodati, rassegnati, stai dietro. Lo do io il ritmo questa sera, seguimi serena, lascia fare, ci penso io a te che la campagna m’ha educato ai tempi giusti. Così, piano, guarda il cielo. Respira, stai con me. Vedi com’è facile frenare?! Chilometri di strada mi concedi, chilometri di niente, solo il suono del trattore, il blu del tuo motore. Che passino gli altri, tu resta ancora un po’. Avrai tempo poi di correre, tra poco svolterò e ti lascerò andare, ma ora no: guido io. Ma anche la lentezza giunge a meta e la vedo la cantina; si avvicina. Ti devo lasciare, mi dispiace, ma tu non accelerare, resta lenta. Che a qualcosa sia servito il nostro andare. Ci si trova alla prossima vendemmia. E ora và, passa!

——-
Stuzzicata dai bis di molti autori, eccomi a presentare il secondo racconto all’EDS (EsercizioDi Scrittura) Il blues del blu de La Donna Camel che detta le regole:

Umore triste, colore blu
Mettici qualche ripetizione ma ben misurata
Dal 1 al 14 ottobre

In ottima compagnia di:

Dario con Diavoli blu
SinglemamaNY Blues e la linea blu
MaiMaturo con Colori
Lillina con Il blu dell’universo che non c’è e Morte nel blu e Non importa
Leuconoe con Crossroad
Marco C. con Le ore scure
Io con Il Trattore
Hombre con I whon’t let you down e Davvero non lo so
Calinkanto con Onde
Cielosopramilano con Fever
Melusina con Neon e Sostiene Teresa
Brux con So long
La Donna Camel con Diritto e rovescio e Diritto e rovescio due

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Esercizi Di Scrittura, Racconti fuori dal binario e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a L’automobile

  1. Pingback: Il trattore | Pendolante

  2. Veronica Adriani ha detto:

    No, vabbè, col “dialogo interno” tra pezzi ti sei superata! 😀 Brava!

    "Mi piace"

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Ma questo racconto è splendido, bravissima! L’ho letto una volta e poi di nuovo, davvero bello!

    "Mi piace"

  4. Melusina ha detto:

    Ci voleva, il punto di vista del trattore. Ora il messaggio è completo, il dono che ci hai fatto è perfetto. Grandi cose sai creare, sei sempre più brava.

    "Mi piace"

  5. roceresale ha detto:

    Vi sto leggendo tutti, della lista. A questo servono le ore buche del professore, forse. Che già di per sé é un’idea blues and blue.

    "Mi piace"

  6. lillinach ha detto:

    Per un certo senso il punto di vista del trattore è più bello e accattivante. Bella questa cosa di riscrivere completando il quadro del racconto precedente.

    "Mi piace"

  7. Calikanto ha detto:

    Un blues a due voci, due voci molto blu, come Summertime cantata da Armstrong e Fitzgerald insieme!!!

    "Mi piace"

  8. pendolo0 ha detto:

    Bello anche questo racconto e il contrappunto a cui dà vita, insieme all’altro! Ho letto anche gli altri racconti di questo EDS, veramente gradevoli!

    "Mi piace"

  9. singlemama ha detto:

    troppo bellino questo sequel!!! brava!

    "Mi piace"

  10. ladonnacamell ha detto:

    Non ho ancora detto niente ma questo non vuol dire.

    "Mi piace"

  11. Pingback: Onde | Tratto d'unione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...