L’ipnotizzatore

ipnotizzatoreNell’attesa sul binario un anonimo quanto distinto signore se ne sta’. Legge il giornale. L’annuncio del ritardo all’altoparlante lo vede sollevare il viso verso l’alto, guardando un punto indefinito, a porgere meglio l’orecchio. Scuote il capo lentamente e con uno smozzicato, nemmeno mezzo sorriso, chiude il giornale, raccoglie la borsa e si sposta esattamente sotto il tabellone elettronico, al centro del marciapiede. Si accomoda in posizione perfettamente eretta e lì rimane a fissare gli orari degli arrivi. Nell’andirivieni generale lui è il fermo immagine di sé stesso; una fissità impressionante. Passano i minuti, arrivano e partono treni, scendono e salgono passeggeri. Quello immobile. In molti lo guardano incuriositi. Finalmente si annuncia sul binario due il treno in ritardo che poco dopo frena stridendo. Solo in quel momento il tizio distoglie lo sguardo dal tabellone per fissarlo sull’orologio da polso e sorride soddisfatto, con un certo autocompiacimento nello sguardo. Automaticamente controllo l’orario. Sono passati 19 minuti dall’annuncio del ritardo di 20. Passandomi accanto coglie la mia curiosità che soddisfa con un laconico: “Funziona sempre!”.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a L’ipnotizzatore

  1. stravagaria ha detto:

    Così,a spanne, mi pare uno che tenti di ipnotizzare se stesso…

    "Mi piace"

  2. ohssantinumi ma quest’uomo e’ uscito dal primo capitolo di ‘se una notte d’inverno…’ di calvino! 😀

    "Mi piace"

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Riti scaramantici dei viaggiatori!
    Se funziona me lo segno, ci proverò anch’io.
    Sempre brava tu ad osservare le persone giuste e a raccontare a noi i tuoi incontri.

    "Mi piace"

  4. pendolo0 ha detto:

    Come Giucas Casella: il treno arrivera`… quando lo dico io! 😀
    Cambiando discorso, oggi nella cassetta della posta ho trovato un librino interessante… anzi, un quaderno di esercizi 😀 chissà chi l’ha scritto.. durante il viaggio di ritorno me lo leggo, sì si…

    "Mi piace"

  5. Sonia ha detto:

    C’è chi crede nelle cose più strane… persino che esista un essere con la barba dotato di poteri magici che ha fatto apparire dal nulla tutte le cose che esistono sul nostro pianeta… cosa vuoi che sia un distinto signore che crede di poter influenzare la velocità di un treno fissando ostinatamente un tabellone… dilettante!

    "Mi piace"

  6. lupus.sine.fabula ha detto:

    Beh… se funzionasse anche con altre cose… magari vale la pena di tentare!
    Se mi riuscisse, sarei il padrone del mondo!

    "Mi piace"

  7. skip ha detto:

    diffidente sono di ipnotizzatori e mentalist vari 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...