L’ultimo treno da Mosca

ultimo-treno-da-mosca-l-img-18519L’ultimo treno da Mosca (Knight Without Armour). Film inglese del 1937 diretto da Jacques Feyder. In Italia, è stato distribuito anche con il titolo La contessa Alessandra. Tratto dal romanzo Without Armour di James Hilton.

  • Soggetto: James Hilton
  • Sceneggiatura: Lajos Biró, Arthur Wimperis
  • Fotografia: Harry Stradling Sr.
  • Effetti speciali: Ned Mann
  • Scenografia: Lazare Meerson, Hal Waller (con il nome Halfdan Waller)
  • Costumi: Georges K. Benda (con il nome Georges Benda)
  • Musiche originali: Miklós Rózsa (appare in un piccolo ruolo, non accreditato, di pianista)

Film frammentario che pare risenta di tagli, sebbene ne abbia vista una versione italiana con reintegrate le parti originali sottotitolate. Eppure mi rimane quest’impressione. Le storie dei protagonisti corrono parallele fino a metà film, quando si incontrano e iniziano le loro peripezie comuni, spesso sui treni. Tra esercito Bianco ed esercito Rosso la coppia è perennemente in fuga e in spazi sterminati, come quelli russi, il treno è l’unico mezzo di trasporto. I problemi, ovviamente non mancano:

Dietrich: Hai dovuto dare il tuo orologio [in cambio di cibo].
Donat: E cosa te ne fai in un paese dove i treni hanno anche 7 giorni di ritardo?
Dietrich: Ah, già… I treni. Dovremo prenderne uno…

La popolazione russa è in fuga dai combattimenti e si ammasa sui binari per fermare i treni e stiparsi in vagoni merci o passeggeri. Bella la scena dell’inutile attesa in una stazione solitaria col pazzo Capo Stazione che simula, mimando, l’arrivo e la partenza di treni inesistenti. Anche l’epilogo si svolge su un treno, stavolta lindo e pulito, del servizio medico dell’esercito Bianco. La Dietrich per gran parte del film, fa solo presenza, ma che presenza. In una scena tagliata nella versione italiana, la vediamo fare il bagno in una vasca schiumosa, con una cameriera in estasi che ne loda le forme, la bellezza e si rifiuta di uscire dalla stanza, ammiccando così ad un pubblico lesbico.

Trama

In Russia, alla vigilia della I Guerra Mondiale, il corrispondente inglese Ainsley J. Fothergill si infiltra in un gruppo rivoluzionario per conto del governo britannico, grazie alla sua perfetta conoscenza del russo. Arrestato e deportato in Siberia dopo un attentato in cui è coinvolto il suo gruppo, diventa amico di un capo bolscevico e, in seguito allo scoppio della Rivoluzione d’Ottobre, rientra nella Russia Europea con la neonata Armata Rossa.

Nello stesso periodo, la contessa Alessandra Vladinoff, figlia di un ministro zarista bersaglio dell’attentato, sposa un aristocratico ufficiale che muore presto in guerra. La Rivoluzione la sorprende nella sua tenuta di campagna, dove viene presa dalla popolazione insorta e scampa per poco alla morte. Catturata dai bolscevichi, incontra Fothergill che si innamora di lei e si adopera per liberarla. Nel frattempo è scoppiata la guerra civile e i due devono destreggiarsi tra armate bianche e rosse, prima di raggiungere un’area controllata dalle truppe occidentali e mettersi in salvo.

Interpreti

  • Marlene Dietrich: contessa Alessandra Vladinoff
  • Robert Donat: Ainsley J. Fothergill aka Peter Ouronov
  • Irene Vanbrugh: duchessa di Zorin
  • Herbert Lomas: generale Gregor Vladinoff
  • Austin Trevor: colonnello Adraxine
  • Allan Jeayes: generale Roman Andreych

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei film e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’ultimo treno da Mosca

  1. Miss Fletcher ha detto:

    Sai che non l’ho mai visto? Segno il titolo, questo film mi incuriosisce!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...