Di treni, di mostre e di bambini

Torino

Ci sono viaggi e viaggi. 
Non sempre un pendolare sale su un treno con la prospettiva di una giornata di lavoro, magari soddisfacente, magari con colleghi collaborativi e efficienti, magari con un capo comprensivo, ma magari no. Ci sono giorni in cui anche un pendolare abbandona i soliti, insipidi Regionali e si concede il lusso di un rosso treno confortevole, pulito, veloce. Addirittura in anticipo. Ci sono giorni in cui il viaggio in treno non è condiviso con anonimi individui di cui solo ci è nota la faccia e che incontrati fuori dalla stazione perdono identità.

Ci sono giorni. Oggi è il giorno. Oggi si va con la famiglia a Torino. L’occasione è l’inaugurazione della mostra “TRATTI E RITRATTI. Per Alberto. 33 Fotografie di Fulvia Farassino” (qui), presso il Museo Nazionale del Cinema. Un viaggio con la bimba, su Italo, a Torino. E’ la prima volta nella capitale sabauda, per entrambe e allora ci muniamo di guide turistiche che non si può viaggiare come delle valige. Nella fretta ho sbagliato clamorosamente nello scegliere la mia, ignorando il sottotitolo “misteri e itinerari insoliti tra realtà e leggenda”, ma ho trovato una guida per bambini ricca d’informazioni e anche se la mia piccola sta imparando a leggere, è entusiasta di avere la propria guida da tenere nello zaino e consultare e già me la figuro mentre cercherà di spiegare, di trovare la strada, di seguire itinerari. Viaggiare coi bambini è come viaggiare due volte, scoprire il nuovo e il loro stupore. E magari mi farò davvero guidare da lei, almeno nell’entusiasmo. Che poi Torino è la città dei Re e delle Regine, quelli con la corone, delle favole che ama e immagina i palazzi e forse le carrozze e. Poi si è appassionata alla storia di Pietro Micca – che gli eroi valgon più delle regine – vuole vedere i sotterranei della Cittadella e il museo egizio e salire sulla cupola della Mole Antonelliana… l’entusiasmo è contagioso.

E poi c’è Fulvia Farassino e la sua mostra e le fotografie e mio marito che guarda il mondo da dietro l’obbiettivo e so già che scoprirò nelle sue foto un viaggio nuovo, una città diversa da quella che vedrò. E anche questo è viaggiare due volte.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Vita da Pendolante e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Di treni, di mostre e di bambini

  1. Niko ha detto:

    Adoro Torino e poi ho trovato gli abitanti educati e cortesi. Buona mostra! 🙂

    "Mi piace"

  2. Sonia ha detto:

    E poi in questi giorni c’è anche il Torino Film Festival… nel 1994, quando era ancora “Festival internazionale cinema giovani” venne presentato un breve corto diretto da me con un gruppetto di amici…

    "Mi piace"

  3. pendolo0 ha detto:

    Torino è una città molto bella e in particolare il museo del cinema è spettacolare! Buona giornata e buon divertimento a tutti voi!!

    "Mi piace"

  4. stravagaria ha detto:

    Sono stata a Torino in diverse occasioni ma sempre a trovare amici e non ho visto praticamente nulla, mi prenderò una giornata per fare solo la turista…con guida annessa 🙂

    "Mi piace"

  5. Miss Fletcher ha detto:

    Che bello! Amo Torino, è una splendida città! E un viaggio con la bimba davvero dev’essere speciale sì!
    Poi portala anche a Genova, eh?
    Bacioni!

    "Mi piace"

  6. Michele Tallone ha detto:

    Per anni Torino è stata sottovalutata e snobbata da tutti, ma ora finalmente la gente la apprezza come merita! E’ una città bellissima e io mi ritengo molto fortunato ad abitarvi a soltanto 20 km ( anzi, 20 minuti di treno!) di distanza. Ogni volta che posso vado a farmi un giro per scoprire luoghi nuovi e ogni volta scopro qualcosa di suggestivo… Torino è tutta e sempre da scoprire!

    "Mi piace"

  7. quanta bellezza in questo viaggiare due volte con gli occhi dei bimbi, che moltiplicato l’altro due volte di tuo marito fa quattro (e non lo dico per farmi perdonare il commento polemico precedente, eh :-P)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...