The Last Station

Last StationThe Last Station. Cooproduzione tedestca, russa e inglese. Film del 2009 diretto da Michael Hoffman. Basato sul romanzo L’ultima stazione – Il romanzo degli ultimi giorni di Tolstoj scritto da Jay Parini.

  • Soggetto: Jay Parini
  • Sceneggiatura: Michael Hoffman
  • Fotografia: Sebastian Edschmid
  • Montaggio: Patricia Rommel
  • Musiche: Sergei Yevtushenko
  • Scenografia: Patrizia von Brandenstein

Il film è incentrato sull’ultimo anno di vita di Lev Tolstoj e della lotta dei suoi familiari, soprattutto della moglie Sofja, per il controllo dei suoi beni. Il punto di vista del racconto è quello del giovane segretario di Tolstoj, Valentin Bulgakov, le cui memorie ispireranno Parini a scrivere il libro da cui è tratto questo film. Nella notte fra il 27 e il 28 ottobre 1910 l’ottantaduenne Lev Tolstoj abbandona moglie e figli e si mette in viaggio, in incognito, su un vagone ferroviario di seconda classe. Ma un malore lo costringe a fermarsi nella stazioncina di Astapovo: un minuscolo villaggio sperduto nell’immenso impero russo, che in poche ore diventerà il centro del mondo. Ad Astapovo affluiranno giornalisti, fotografi e cineoperatori, oltre agli amici e ai familiari di Tolstoj. Il film ha ottenuto molte nomination a svariati premi, ma personalmente l’ho trovato noioso, troppo romanzato, poco approfondito. La parte più interesante è proprio quella di quegli ultimi sei giorni di vita di Tolstoj. Magistrale l’interpretazione di Hellen Mirren.

Trama

Nel 1910, nella tenuta dello scrittore Lev Tolstoj di Jasnaja Poljana, vicino a Mosca, arriva il giovane intellettuale Valentin Bulgakov, che viene assunto da Tolstoj come suo segretario personale. In quel periodo lo scrittore russo si era avvicinato alla fede cristiano-anarchica, al credo non violento ed aveva abbracciato il vegetarianismo, arrivando a rinunciare alle sue ricchezze e al diritto d’autore sulle sue opere, tutto questo ha innescato una lotta al potere che coinvolge l’amata moglie Sof’ja, che pur amando profondamente il marito non accetta le sue decisioni e non intende ridursi in povertà, e il doppiogiochista Vladimir Čertkov, leader del movimento creato dallo scrittore. Il giovane Valentin si ritroverà nel mezzo di questa lotta al potere, incapace di gestire gli avvenimenti.

Interpreti

  • James McAvoy: Valentin Bulgakov
  • Christopher Plummer: Lev Tolstoj
  • Paul Giamatti: Vladimir Čertkov
  • Helen Mirren: Sof’ja Tolstaja
  • Anne-Marie Duff: Saša
  • Kerry Condon: Maša

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei film e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a The Last Station

  1. Miss Fletcher ha detto:

    Ma sai che non l’ho mai visto? Me lo segno, mi interessa! Grazie della dritta, buona domenica a te!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...