La fan dei Queen

image
Viaggiano l’uno accanto all’altro, di fronte a me. Quello a lato finestrino siede in punta di sedile, proteso in avanti, girato verso il centro del vagone. Suppongo voglia scavalcare l’amico con lo sguardo per vedere oltre. Oltre c’è lei con gli occhi chiusi. Non dorme. Difficile tenere la posa dormendo. Schiena arcuata, testa dritta, gambe accavallate. Composta. Una fan dei Queen a giudicare dalla scritta sulla maglietta. Scritta defornata, arcuata dalla curva del seno più che prosperoso, più che esibito, più. Aiutato dal giusto sostegno. Pantaloni militari, lungo ciuffo moro sul viso. Come non guardarla. Ma lui non lo fa in effetti. Si riassesta sul sedile, continua a parlare con l’amico. Un normale scambio di normali parole. Eppure la sua mano si appoggia distratta sui pantaloni dell’altro, come di passaggio. Non stringe complice, non batte cameratescamente, non accarezza amorevole. Sta lì. L’amico non reagisce in alcun modo. La lascia dove sta. Poi mi sfugge la sequenza, ma la mano si è spostata sotto il tessuto, sulla schiena del compagno di viaggio che lo esorta a continuare a grattare che ha un gran prurito dopo essersi depilato e la camicia gli da fastidio. Uno sportivo. Non uno sguardo amoroso, non un cenno d’intesa, nervosismo o imbarazzo. Non un primo approccio, non una coppia consolidata, non semplici amici. Le negazioni mi sono chiare, non trovo le affermazioni. Non tocca a me, comunque.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Ritratti, Storie di treno e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a La fan dei Queen

  1. ilmiosguardo ha detto:

    E’ così spontaneo a volte chiedersi le storie che stanno “dietro” le persone che ci incuriosiscono per qualche motivo e incontriamo durante i nostri viaggi…ma anche no.
    Anche se le risposte nella quasi totalità delle volte non le avremo mai … 🙂
    Un sorriso
    Ondina

    "Mi piace"

  2. vagoneidiota ha detto:

    Altra tela, altro momento di vita visto da chi sa cogliere gesti e sguardi.
    I tuoi occhi son pennelli.
    Ma credo di avertelo già detto.
    Da vagone a vagone

    "Mi piace"

  3. tiptoetoyourroom ha detto:

    Che bello immaginare i retroscena delle vite degli altri… altri in cui inciampiamo per caso e che chissà se torneranno a dirci qualcosa…
    Buona giornata 🙂

    "Mi piace"

  4. Spartaco Mencaroni ha detto:

    Un nuovo mistero nel cielo dell’osservatorio pendolante!

    "Mi piace"

  5. Calikanto ha detto:

    L’altro giorno al bar della piscina, seduta al tavolo vicino al mio, una bella donna stava con le gambe accavallate e il piede nudo poggiato in punta ad arcuare l’arcata per slanciare la gamba che veniva mostrata dall’anca spostata in fuori grazie a una innaturale posizione della schiena allo scopo di allungare ancora un po’ l’effetto finale della gamba… una scomodità inaudita. Certe donne sono pazze.

    "Mi piace"

  6. stravagaria ha detto:

    Se quei due non “lumavano” la fan dei Queen, o sono gentiluomini molto discreti o gatta ci cova 😀

    "Mi piace"

  7. Miss Fletcher ha detto:

    Una viaggiatrice affascinante e al tuo sguardo davvero non sfugge nulla.
    La foto è meravigliosa, sembra un quadro!

    "Mi piace"

  8. unaSvampita ha detto:

    Per la serie “chi ha il pane non ha i denti”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...