Animati cartoni

image

Il nipponico individuo ha un temperamento irrascibile, lo si capisce già sul binario mentre strilla adirato al telefono frasi incomprensibili nel proprio idioma natio. Più tardi si rivelerà forse ubriaco, forse in bilico sul sottile confine della “normalità”, forse solo arrabbiato col mondo. Più tardi canterà, imprecherà, bofonchierà, non starà fermo un secondo. Ora il ragazzone, più alto della media dei suoi connazionali, si limita a salire sul treno con una valigia di notevoli dimensioni e un cartone che tenta d’infilare nella cappelliera, sopra al sedile. Quello però non ne vuole sapere e lo costringe a prenderlo a violente manate per incastrarlo a dovere, il tutto condito con sequenze di inesatti “vafaculo” che turbano la quiete dei viaggiatori. Dal fondo del vagone un uomo dall’inconfondibile accento orientale, gli grida di stare calmo “amicco”. Poi, dopo pausa ad effetto, lo schernisce con un efficace: “Kung fu Panda!” Non fosse stato un suo connazionale, probabilmente non tutti avrebbero riso.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Animati cartoni

  1. tiptoetoyourroom ha detto:

    Beh, sì: tra connazionali ci può stare.
    Buona settimana 🙂

    "Mi piace"

  2. Veronica Adriani ha detto:

    Un viaggiatore che abbandona l’idioma natìo per pronunciare l’Essenziale nella lingua locale. Mica male!

    "Mi piace"

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Oh caspita, che scenetta, niente male!
    Ti ho mai raccontato del giapponese che conobbi su un autobus durante un’escursione al Castello di Windsor? Non riuscivo a togliermelo dai piedi, tanto che quando siamo scesi e ci ha sorpreso la pioggia lui ha aperto il suo ombrello riparando me e camminando un passo indietro, un valletto praticamente 🙂
    Non c’entra niente con il tuo post ma me lo hai fatto venire in mente! Bacioni!

    "Mi piace"

  4. roceresale ha detto:

    Ma quante ne senti?

    "Mi piace"

  5. Vanni ha detto:

    Strano i Giapponesi sono persone molto tranquille e riservate, lui doveva essere veramente incazzato nero.
    🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...