Il concerto

Pantalone di pelle nera, giacca gialla, occhiali da sole con lenti a goccia azzurre, anfibi infangati fino alla caviglia. Si attacca al telefono per tutto il viaggio, con tono udibile da un capo all’altro del vagone.
Apre le vocali a dismisura, le allunga pure e ogni due parole ci infila un cazzo, che se vuoi enfatizzare ce n’è bisogno.
“Vieni al concerto? È per prenotare il biglietto… lo so, cazzo, ma se non me lo dici, come ti tengo il posto?”
“Ti ho organizzato un concerto, cazzo, che è una cannonata!”
Fumoso scantinato di rimbombi metallari. Già me lo immagino.
“Ho trovato dei musicisti, cazzo, che spaccano! Ho un violino che è secondo solo a Uto Ughi. Ho un violoncello che è secondo solo a Rostropovich. Ho un contrabbasso che è secondo solo a… a … a Kusevickij. Cazzo. Devi venire!”
Crolla sorprendentemente le mia visione preconcetta del concerto.
“Sì, al teatro della lirica. Di fianco alla chiesa, su per le scale… sì, c’è una scalinata che va sù… di fianco alla chiesa che poi credo sia ortodossa, comunque è una chiesa e lì ci sono dei gradini che salgono…” “Vabbè, mi dici, ciao.”
Nel mea culpa del giudizio frettoloso, m’immagino il tizio trattare una serata con un violoncellista. Mi godo il silenzio che regna solo il tempo necessario perché il metallaro-lirico componga un altro numero.
“Oh, ciao. Allora per sabato tutto a posto? Come non te la senti, cazzo? Ma senza di te come facciamo? Un dettaglio? Come un dettaglio, cazzo? Quando sentirai Azzurro o La canzone di Marinella e allora dal pubblico farai no con la testa, capirai che dettaglio è, cazzo!”
Ecco, mi sa che gli salta il concerto. Peccato. Quasi quasi un salto ce lo facevo. Il più era trovare il posto… dunque: c’era una scalinata, che saliva, vicino a una chiesa, ortodossa…

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Ritratti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Il concerto

  1. vagoneidiota ha detto:

    Fan-ta-sti-ca!!
    E magari, lui, celebrerà pure la messa.
    L’officiante dei metallica che scuote i turiboli tra un violino e l’altro.
    Ti rendi conto cosa stai perdendoti?
    Da v. a v.
    Am2pm – my feelin’ (unique2rhythm remix)

    Mi piace

  2. Tratto d'unione ha detto:

    Allora, tra nero, giallo e azzurro, percorsi fangosi di città che il marciapiede se lo conosci lo eviti, violini e violoncelli per suonare Celentano e il più melenso De André dentro a una chiesa ortodossa anti-disabile credo di non aver mai letto niente di più kitsh, cazzo.

    Mi piace

  3. stravagaria ha detto:

    Un concerto sui generis quanto meno…io ci farei un salto anche solo per capire quali spettatori raccoglie. 🙂

    Mi piace

  4. Miss Fletcher ha detto:

    Ollalà, aveva messo insieme un gruppo mica da ridere!
    E ti dirò, pare di vederlo questo metallaro, anch’io a volte ho assisito a simili conversazioni, fantastico.
    Buona giornata Katia!

    Mi piace

  5. tiptoetoyourroom ha detto:

    La lirica e la classica sono decisamente rock 😉 Non ho capito però che c’entri “Azzurro”…
    Comunque di’ al tuo amico che se Uto Ughi è Uto Ughi è tutto merito di una parente del mio compagno. Dovrò raccontarla questa storia…
    Buon lunedì (in spregio a Vasco Rossi…).

    Mi piace

  6. tiZ ha detto:

    Mi sa che finisce che se la canta e se la suona da solo..

    Mi piace

  7. mazzamerije ha detto:

    Questo è un FIFM bello e buono però!

    Mi piace

  8. da anni sostengo che l’heavy metal non sia altro che un’evoluzione della musica classica. questi personaggi ne sono una chiara e incontrovertibile dimostrazione. 😀

    Mi piace

  9. mazzamerije ha detto:

    L’ha ribloggato su FIFMe ha commentato:
    Poteva un blog che si chiama Pendolante non imbattersi in un FIFM? E poteva resistere alla tentazione di riportarlo fedelmente?
    NO!!
    Quindi ecco il primo FIFM tratto da un blog che non è FIFM che diventa ospite di FIFM!

    Mi piace

  10. lacantatricecalva ha detto:

    Pendolante sono talmente curiosa per mia natura che sarei disposta ad accompagnarti 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...