Il treno nei libri: Assassinio sull’Orient-Express

image

Scrivendo di treni nei libri, non si può dimenticare Agatha Christie e il suo Hercule Poirot intento a risolvere un assassinio sull’Orient-Express. L’incipit che segue è preso da un’edizione illustrata che raccoglie due gialli, Collana Agatha Christie, del Club degli Editori.

Agatha Christie. L’Assassinio di Roger Ackroyd. Assassinio  sull’Orient-Express. CDE, 1991. Traduzione di Lidia Zazo.

UN PASSEGGERO IMPORTANTE SUL TAURUS EXPRESS

Erano le cinque di una mattina invernale, in Siria. Alla stazione di Aleppo era fermo un treno definito dagli orari ferroviari con il nome altisonante di Taurus Express. Era composto da una carrozza ristorante, una carrozza letto e due vagoni passeggeri.
Accanto al pradellino della carrozza letto, un giovane tenente francese era fermo a conversare con un ometto imbacuccato fino alle orecchie, del quale si vedevano soltanto la punta del naso e le due estremità dei baffi arricciati all’insù.
Faceva un freddo glaciale, e dover accompagnare alla stazione un distinto viaggiatore straniero non era un compito da invidiare, ma il tenente Dubosc faceva virilmente la sua parte. Dalle sue labbra uscivano con eleganza frasi francesi ben tornite. Non che avesse la minima idea di che cosa si trattasse. C’erano state voci, naturalmente,come sempre in casi del genere. L’umore del generale, del suo generale, si era fatto sempre più nero. E poi era arrivato questo belga: fin dall’Inghilterra a quanto pareva. […]
[p. 9]

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei libri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Il treno nei libri: Assassinio sull’Orient-Express

  1. stravagaria ha detto:

    Agata, sempre splendida…la leggo e rileggo volentieri.

    Mi piace

  2. cinziarobbiano ha detto:

    Alla stazione di Aleppo, nel tempo presente, le cose sono cambiate e non poco…

    Mi piace

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Ah, l’impareggiabile Agatha!
    E questo incipit è proprio nel blog giusto, non potrebbe stare altrove.
    Buona giornata cara!

    Mi piace

  4. Ma sai che ho la stessa edizione? Comunque Agatha Christie è sempre Agatha Christie, anche se sono decisamente indietro con la lettura dei suoi romanzi… ma ne ha scritti davvero un’infinità! Tra l’altro, bellissimo anche l’altro romanzo di questo volume, uno dei migliori tra quelli che ho letto fino a ora.

    Mi piace

    • Pendolante ha detto:

      Ti dirò che anni fa avevo iniziato a leggerla a catena, poi mi sono interrotta e ancora devo ricominciare. Però mi piacciono questi volumi ricchi di illustrazioni e riferimenti storici

      Mi piace

  5. Tratto d'unione ha detto:

    Un grande classico, l’unico nel quale ho indovinato subito l’assassino!!! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...