In speranza di ritardo

2015-03-19_12.40.39Ci sono giorni in cui speri che il treno si fermi in mezzo alla campagna. Un ritardo, un inconveniente sulla linea, una precedenza da dare. In barba al cartellino di timbrare, ai colleghi che aspettano, al lavoro da iniziare. Una pausa un po’ più lunga dalla vita.
Ci sono giorni in cui le pagine che leggi nel vagone, toccano tasti e corde, colpiscono un punto preciso o indefinito, ma arrivano a qualcosa che temi ti sfugga o semplicemente vuoi trattenere, prolungare, amplificare. Chiedi solo una po’ più tempo. Girare un altro foglio, finire il paragrafo, il capitolo, il libro. Sostare ancora in un mondo altro, ma non estraneo. O forse proprio lontano… In quei giorni il tuo treno rasenta l’anticipo sui tempi di percorrenza e allora scendi alla stazione e col libro aperto ti fermi sulla banchina indifferente ai movimenti pendolari che desertificano in un attimo la stazione: inghiottiti dal sottopassaggio i viaggiatori arrivati, fagocitati dal treno quelli partiti. Un incredibile lungo attimo di sospensione e sei sola, “ai confini della realtà”, unica abitante del mondo-stazione. Poche righe o un’intera pagina, poi tutto svanisce: risorgono pendolari dai sotterranei, compaiono treni sui binari, rinasce un mondo… e te ne vai.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Vita da Pendolante e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a In speranza di ritardo

  1. …non per togliere la poesia, ma succede tipo anche quando sei in stra-ritardo, ti stai scapicollando in bici, e speri che non abbia ancora chiuso le porte… è in quel momento che viene fuori tutta l’umanità (o la disumanità) del controllore che, vedendoti arrivare all’orizzonte, ha il potere del pollice alzato o del pollice verso (e comanda o meno la chiusura) – e di conseguenza, è lì che viene fuori tutta l’umanità del pendolare o, nell’altra ipotesi, tutto il calendario dei santi snocciolati in ordine in alfabetico e accompagnati da varie interiezioni.

    Mi piace

  2. lois ha detto:

    Si, ci vorrebero proprio quei giorni in cui ci si ferma in aperta campagna senza poter procedere…

    Mi piace

  3. stravagaria ha detto:

    Quando il libro è bello regala momenti di sospensione dalla realtà 😉

    Mi piace

  4. Annibale ha detto:

    Quanta poesia Katia, quella che ti fa stare lì a ripensare a quanto appena letto e nello stesso tempo ritrovarsi spensierato…

    Mi piace

  5. Elena ha detto:

    Una volta il treno si è fermato in mezzo alla campagna…ma io non son riuscita a trovare nessuna “poesia”. Ma tu sei speciale e il tuo post è una poesia! Un abbraccio e buona serata!

    Mi piace

  6. Miss Fletcher ha detto:

    Quando ci si immerge in una lettura coinvolgente non si vorrebbe smettere mai.
    E l’immagine del treno fermo in mezzo alla campagna è perfetta, un desiderio carico di poesia.
    Mi è piaciuto proprio tanto questo post, sai? Un abbraccio cara, buona serata!

    Mi piace

  7. tiptoetoyourroom ha detto:

    Bellissima descrizione di un momento di sospensione, di un altrove in cui ci si sente bene.
    Ciao 🙂

    Mi piace

  8. Lisa Agosti ha detto:

    Oggi proprio vorrei avere un treno da prendere, e che fosse in ritardo. Un quarto d’ora in più è un bene prezioso, di questi tempi.

    Mi piace

  9. pani ha detto:

    mercoledì scorso il mio treno si è fermato mezz’ora ancora prima di uscire dalla stazione. Non me la sono presa, ho immaginato che il guidatore fosse immerso nella lettura di un libro

    Mi piace

  10. tiZ ha detto:

    come quando sei altrove e nessuno lo può capire..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...