Il Treno. Di Marta Zoboli – Caterpillar

Oggi giornata di scioperi di ritorni a casa di partenze per il weekend cantiamo l’amato odiato, lento veloce, puzzolente profumato treno.

Risuonò un fracasso di tempesta furibonda, i binari si curvarono , la terra tremò. Una ventata violenta , un nugolo di polvere, di vapore e di fumo, e il mostro nero e sbuffante era passato.
Così ne parla Hauptmann ne Il cantoniere Thiel.

Il direttissimo di Nuova York passò rombando, e venti verghe di acciaio polito saettarono l’ombra di fuggevole luce.
Così scrive Lewis in Babbitt.

Un viaggio in treno è un ritiro forzato che ci obbliga a meditare sul nostro destino.
Così ci fa riflettere Mauriac in Adolescenza.

Il paesaggio inquadrato dai finestrini
Corre furiosamente, e pianure intere
Con acqua, grano, alberi e cielo
Sprofondano nel turbine crudele
Ove cadono gli esili pali del telegrafo

Così canta Verlaine ne La buona canzone

Preferisco il treno alla macchina in treno se hai un bel libro puoi leggere se ne hai uno che ti piace poco ci sono sempre le riviste.Guardare fuori a volte è bello, le gallerie invece non mi piacciono e poi il telefono non prende. Qualche volta sui treni ci sono i bar e lì si può anche fare amicizia. La cosa più bella che ti può accadere è che ti innamori del passeggero di fronte, cominciate a parlare, vi raccontate la vita fino a quel momento e scoprite di essere fatti l’uno per l’altra . Appena scendete dal treno sotto la pioggia correte in albergo a limonare.
Così disserta Marta Zoboli in materia di treno nei suoi Pensierini contenuti nel programma Caterpillar. Radio 2.

[ http://caterpillar.blog.rai.it/2015/04/10/treno/%5D

Grazie a Tratto d’unione per la segnalazione

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Citazioni ferroviarie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Il Treno. Di Marta Zoboli – Caterpillar

  1. il treno, ah, il treno è sempre così banale se non è un treno della prateria, o il tuo orient-express, speciale locomotiva di fantasia.
    così ne parla… 😛

    Mi piace

  2. Miss Fletcher ha detto:

    Oh, innamorarsi del passeggero di fronte, non ci avevo mai pensato prima ❤ !

    Mi piace

  3. Tratto d'unione ha detto:

    Prego cara, per te questo e altro! 🙂

    Mi piace

  4. mazzamerije ha detto:

    Voto per Marta, che la conosco pure

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...