Consulenze estetiche tra viaggiatrici

image
S’avvicina sulla banchina e, cortese, mi chiede una sigaretta.
“Certo, vuole anche l’accendino?”
“Chiaro! Se mi da una sigaretta, la devo anche accendere.”
Ovvio, domanda stupida…
Ringrazia, restituisce il prestato e indugia: “Ma a lei piace la mia maglia?”
“Ehm… sì … le sta bene.”
Mi soppesa, sospettosa.
“Perché, a lei non piace?”
“Non so, così… non sono convinta.”
E si allontana senza salutare, sedendo meditabonda sulla panchina.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

28 risposte a Consulenze estetiche tra viaggiatrici

  1. stravagaria ha detto:

    La maglia è particolare…ma anche chi la indossa non è da meno 😉

    Mi piace

  2. quarchedundepegi ha detto:

    Perbacco che maglia!
    Chissà se Missoni sarebbe invidioso.
    Buona giornata.
    Quarc

    Liked by 1 persona

  3. Vitadapendolare ha detto:

    E che grinta! 😉 Ovviamente se lo avesse chiesto a me avrei dato la tua stessa risposta. Quello che le avrei voluto realmente dire è “Se hai dei dubbi, non pensi che questo sia già un segnale importante?” 😛

    Mi piace

  4. “bella! fa pendant coi sedili di trenord!” sarebbe stato da maleducati? 🙄

    Mi piace

  5. pani ha detto:

    forse voleva regalarti la maglia

    Mi piace

  6. Miss Fletcher ha detto:

    Insolite conversazione sul binario!
    Guarda, mi siedo con voi due e dico la mia, la maglia non è male ma poi dipende dalla carnagione e dal colore dei capelli, mi sembra difficile come capo di abbigliamento.
    Katia, mi passi l’accendino per favore? Non trovo più il mio 😉

    Mi piace

  7. Tratto d'unione ha detto:

    Essere soli e non sapere a chi chiedere “come sto?”. Può succedere che la vita ti faccia brutti scherzi e ti lasci per sempre con te stessa. Nel suo caso non dev’essere una bella compagnia.

    Mi piace

  8. Gintoki ha detto:

    Era un trucco, secondo me. Va in giro con una maglia brutta di proposito e poi chiede alla gente se piace per vedere se le persone rispondono sinceramente! 😛

    Mi piace

  9. rodixidor ha detto:

    Perchè non ti piace la maglia?

    Mi piace

  10. Guido Sperandio ha detto:

    Da vicino nessuno è normale, slogan indovinato a cui mi viene da ricorrere presso che quotidianamente.
    Però è altresì appropriato il commenti sopra di Tratti d’unione: «Essere soli e non sapere a chi chiedere “come sto?” Può succedere che la vita ti faccia brutti scherzi e ti lasci per sempre con te stessa.»
    Resta che trovo questo tuo post interessante, indicativo.

    Mi piace

    • Pendolante ha detto:

      A volte i più apparentemente normali lo sono meno di altri. In treno si impara in fretta. Questa signora non aveva nulla di diverso dagli altri viaggiatori e non credo fosse meno “normale” di loro. L’impressione che ho avuto è che volesse parlare un po’, ma poi si è allontanata. Forse non sono stata abbastanza pronta o accogliente

      Liked by 1 persona

  11. the quiet man ha detto:

    Tranne me e te, tutto il mondo è pieno di gente strana. E poi anche te sei un po’ strano.
    Learco Pignagnoli-Opera 13

    Mi piace

  12. foxcola ha detto:

    😂😂😂 sono pazzi questi pendolari!!!
    Però tu sei troppo gentile… Io le avrei chiesto se dovevo essere sincera e mi sarei messa a ridere!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...