Gioco a squadre

image
La stazione è tagliata in due in lunghezza. Lavori sul secondo binario dividono i pendolari in squadre che si fronteggiano. Limite territoriale invalicabile, zona franca centrale, la pensilina del secondo e terzo binario. Ci si guarda attraverso quella, mentre l’altoparlante, come arbitro in giochi d’infanzia, smista i pendolari nelle due postazioni, a seconda della direzione di viaggio: nordisti sul primo, sudisti sul quarto binario. In attesa dei treni, a campo sgombro da convogli, ci si aspetta che in file serrate i viaggiatori si prendano per mano, abbassino la testa in posizione di carica e con gli occhi agli avversari dell’opposto marciapiede, gridino loro: “Chi ha paura del controllore cattivo?” “Nessuno!” Rispondono quelli. E con carica da mandria le due squadre corrano l’una verso l’altra fino ad impattare al centro, abbandonare la presa dei compagni e in fuggi fuggi generale tentare di non farsi prendere e guadagnare la banchina nemica, travolgendo gli operai sulla linea di mezzeria.

Poi arriva il treno e non se ne fa niente..

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina, Vita da Pendolante e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Gioco a squadre

  1. lois ha detto:

    Bellissima immagine. L’esempio è calzante!

    Liked by 1 persona

  2. stravagaria ha detto:

    Una sorta flash mob da stazione 🙂 adoro le immagini fuori tema che ci assalgono senza un perché, questa è bellissima!

    Liked by 1 persona

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Magnifico, sembra un gioco davvero divertente!
    Poi arriva il treno e non se ne fa niente… anche il finale è perfetto.

    Liked by 1 persona

  4. tiZ ha detto:

    Ahahahha peccato !!!

    Mi piace

  5. Guido Sperandio ha detto:

    Simpatici (arguti!) il post e i commenti, non avrei mai immaginato che una Ferrovia potesse avere la potenza di Musa inesauribile.
    Continua così che sei sulla strada di Omero (quello della famosa Odissea… non ancora ferroviaria, ma importa?)

    Mi piace

  6. Vanni ha detto:

    ahaah! bella idea! 🙂

    Liked by 1 persona

  7. tiptoetoyourroom ha detto:

    “Chi ha paura del controllore cattivo?”: fantastico!!
    Ciao e alla prossima partita 😉

    Liked by 1 persona

  8. sabato83 ha detto:

    AHAHAH!! Bellissima immagine delle attese alla stazione. Immagino come sarebbe se fosse realizzato un breve video. Sarebbe veramente divertente!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...