Ostinatamente sconosciuti

image
Si fermano a un metro l’una dall’altro. Sostano, occupati a far passare il tempo dell’attesa. È lei a notarlo per prima. Lo osserva per qualche secondo mentre lui non la guarda, poi distoglie gli occhi in fretta. Un attimo dopo si scambiano i ruoli ed è lui a fissarla brevemente. Il resto del tempo lo passano ad ignorarsi, voltati ostinatamente in direzioni opposte. All’arrivo del treno è inevitabile l’incontro e i due esordiscono in sorpresi “ciao!” di chi s’incontra per caso in un luogo inusuale. Brevissime frasi di circostanza poi prendono direzioni diverse per salire sullo stesso treno.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Ostinatamente sconosciuti

  1. Gabriele ha detto:

    Mi sembra di averli già visti questi due. Spesso sono anche alla mia fermata dell’autobus — e fanno proprio così, uguale.

    Mi piace

  2. quarchedundepegi ha detto:

    Chissä! Potrebbe anche esserci dell’amore!
    Buon pomeriggio.
    Quarc

    Mi piace

  3. Guido Sperandio ha detto:

    Beh, qui siamo al top del mistero.
    Un bell’incipit per una romanzo, solo che è una cosa tanto strana che non saprei quale autore indicare adatto. Ionesco, forse? Beckett?

    Mi piace

  4. Miss Fletcher ha detto:

    Colpo di scena, non mi aspettavo che si conoscessero 🙂 !

    Mi piace

  5. stravagaria ha detto:

    Minuetti che sono capitati un po’ a tutti…

    Mi piace

  6. pani ha detto:

    secondo me sono ex coniugi

    Mi piace

  7. tiZ ha detto:

    come le cose che finiscono, o magari non sono mai cominciate …

    Mi piace

  8. Tratto d'unione ha detto:

    Eh, che imbarazzo quando capita.

    Mi piace

  9. rodixidor ha detto:

    Non sanno di essere osservati. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...