Incidenti di percorso

Ticchettando sui tacchi la ragazza attraversa l’atrio della stazione. Al guinzaglio un cane, cappotto uguale, non pare essere d’accordo sulla traiettoria. Il botolo bianco, devia a sinistra, strattona il guinzaglio, stoppa la padrona che s’arresta di colpo. Il riccioluto, elegante quadrupede annusa la colonna e alza la gamba con chiari intenti. La ragazza sgrana gli occhi, avvampa, tira il guinzaglio trascinando la bestiola che lascia una scia sgocciolante sul pavimento. La velocità d’uscita fa rimbalza il cane sul sedere per poi riacquistare un dignitoso equilibrio e muovere le corte zampe in modalità turbo, mentre la padrona fissa l’orizzonte per evitare d’incrociare gli sguardi di pendolari attoniti. I due spariscono nella città. A memoria un rivolo giallognolo sulle piastrelle dell’atrio della stazione.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Insalubri Pendolanti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Incidenti di percorso

  1. dai tacchi dell’incipit mi ero già prefigurato ben altro incidente… 😛

    Mi piace

  2. stravagaria ha detto:

    È andata bene che non abbia preso di mira l’albero di Natale… Sgrunt

    Mi piace

  3. quarchedundepegi ha detto:

    A mio modesto avviso ci sono troppi cani in giro… e poi dicono che c’è la crisi!
    Qualche amante degli animali m’invierà uno o più strali… o no? Ci sono tanti poveretti che mangerebbero volentieri le scatolette che vengono date ai cani. Mi fermo qui.
    Buon Natale a tutti.
    Quarc

    Mi piace

  4. Guido Sperandio ha detto:

    Tutto sommato, il comportamento della ragazza sembra ancora improntato a residui di pudore, visto che la vergogna è sentimento sempre più ridotto alla pari dei bikini…
    Il tuo quadretto, come sempre, fa onore all’autrice.

    Mi piace

    • Pendolante ha detto:

      Si è vergognata sì, e nemmeno aveva questa grande colpa visto che la bestiola ha preso l’iniziativa. Non si è presa l’onore di rimediare avvertendo qualcuno che potesse pulire, ma la vergogna a me ha fatto fare cose peggiori. Non c’era giudizio quindi, solo un racconto. Grazie

      Liked by 1 persona

  5. Affy ha detto:

    Hai descritto in maniera superba le emozioni contrastanti dei due.
    Buona giornata, un abbraccio

    Mi piace

  6. Miss Fletcher ha detto:

    Ma davvero, a parte l’incidente di percorso è ammirevole la tua capacirà di raccontare l’accaduto, un quadro perfetto, sei stata bravissima, sembra di vederli 🙂

    Mi piace

  7. Tratto d'unione ha detto:

    Almeno ci ha provato a fermare il bisognino del cane. In giro per città ho visto anche di peggio. L’elegantissima padrona di due barboncini che li guardava amorevole mentre le bestiole, all’unisono, bagnavano il sacco del pattume appoggiato all’angolo di un portone. La milady li lasciava fare senza scomporsi, tanto mica lo avrebbe dovuto raccogliere lei quel sacchetto.

    Mi piace

  8. pendolo0 ha detto:

    Gli e` andata bene, dai, avrebbe anche potuto fare di peggio 😀 (il “di peggio” si e` spalmato sulla suola della mia scarpa mentre tornavo a casa stasera; dice che porta bene, speriamo…)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...