Rocco non può capire

Breakfast in America dei Supertramp. È la suoneria del cellulare che per lunghi momenti risuona nel vagone. C’è di peggio, ma sono le 7.3o del mattino…

“Ciao Rocco! Ma figurati, sono in treno non disturbi affatto! … Eh, no Rocco, non lo so ancora se scendo a Pasqua! … Rocco non puoi capire che casino al lavoro… E lo so Rocco, ma devo sentire le colleghe… Ma quelle sono iene Rocco, non puoi capire…

Mamma sta bene ora, ma tra l’ospedale e il resto, Rocco non puoi capire che periodo è stato… Eh sì comunque ora andiamo dal notaio Rocco… Sì, appena ci fissa l’appuntamento… No Rocco, non puoi capire che cifra ci ha chiesto quello… E sì!… va bene… Ciao Rocco… Ciao… Eh Rocco ciao… ciao”

Non pago, pochi secondi ed è lui a telefonare:

“Alessia?! Oh, Ciao! Ha chiamato Rocco. Oh, non puoi capire…”

Io non vorrei sentire.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Insalubri Pendolanti, Storie di treno e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

38 risposte a Rocco non può capire

  1. vagoneidiota ha detto:

    Eppure, hai sentito.
    E, per me, questo è un colpo di culo!
    Perché non mi capitano mai questi soggetti?
    Bello leggerti.
    Da v a v

    Liked by 1 persona

  2. Gisella ha detto:

    Io incontro spesso un esemplare simile. Oltre a parlare a voce alta dei fatti suoi, infarcisce la conversazione con parolacce di ogni genere. Il più delle volte cambio carrozza (se ne ho la forza…). Buona giornata!😊

    Mi piace

  3. fa il paio con quelli che finiscono le frasi con: “…ho ragione o no?!?”
    difficile dire chi indisponga maggiormente 🙄

    Mi piace

  4. stravagaria ha detto:

    Mi sembra si sia innescata una pericolosissima catena di Sant’Antonio, modello alla fiera dell’est per due soldi…
    Fortuna che il seguito non ti tocca… Povero il vicino di Alessia! 😀

    Mi piace

  5. Gintoki ha detto:

    Dev`essere la variante del “che te lo dico a fare” di Donnie Brasco

    Liked by 1 persona

  6. ysingrinus ha detto:

    È un mistero misteriosissimo secondo me!

    Mi piace

  7. Guido Sperandio ha detto:

    Grazie per i tuoi tranches de vie!, preziosissimi reportage in diretta, l’Italia delle Regioni e dei rompiballe, dei treni spiaggiati in mezzo alla campagna: è meglio che al cinema, ha il dono di una fiction ma che non è una fiction, dici poco?

    Mi piace

  8. Miss Fletcher ha detto:

    Ho come l’impressione che l’interlocutore si chiamasse Rocco, sbaglio 🙂 ?
    La gente che parla a voce alta al telefono è estremamente molesta, hai tutta la mia solidarietà, cara!

    Mi piace

  9. Marta Vitali ha detto:

    Che poi…una domanda sorge spontanea..ma Rocco, di preciso…chi è??

    Mi piace

  10. tiZ ha detto:

    Come ga detto che si chiamava quello con cui parlava a telefono? ??? 😉

    Mi piace

  11. Lisa Agosti ha detto:

    Non possiamo capire, cara, siamo troppo fuori dal tunnel…

    Mi piace

  12. rodixidor ha detto:

    Uno dei fratelli di Rocco?

    Liked by 1 persona

  13. Vanni ha detto:

    Chi era uno dei fratelli dii Rocco? 🙂

    Mi piace

  14. roceresale ha detto:

    Ahahaha, e meno male, come ha già scritto qualcuno, che non era in treno insieme a tutta la famiglia.

    Mi piace

  15. Ah ecco, allora non sono l’unico a beccarmeli…l’ultima ieri. Un mito, ha reso il mio viaggio un vero spasso 😉 Però un dubbio mi resta: Rocco avrà capito?!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...