Strategie studentesche

 Borbotta il ripasso degli appunti per un presunto esame che l’aspetta all’arrivo. Una nenia sussurrata di cui nulla si coglie se non la monotonia del ritmo. Occhi fissi al finestrino vi rivolge anche i fogli degli appunti, come a farli leggere ad alberi e case che sfrecciano all’esterno. Come se i campi potessero suggerirle le parole adatte, correggerla o imbeccarla. Li sfoglia anche i suoi appunti, ponendo nuove pagine davanti al mazzo, verso il “fuori”, che il paesaggio non si annoi a vedere sempre lo stesso foglio. Ma a ben guardare non è l’orizzonte che guardano i suoi occhi; si fermano prima. È al vetro che puntano e lì, mobili, cercano qualcosa…
Sta leggendo…
i suoi appunti…
riflessi nel vetro…

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

36 risposte a Strategie studentesche

  1. stravagaria ha detto:

    Un modo sofisticato per barare anche con se stessi… 😉

    Mi piace

  2. Gisella ha detto:

    Ahah! Colpo di scena. Forse sa che il prof indosserà gli occhiali e proverà a leggere parole riflesse?

    Mi piace

  3. ahah! per non far vedere agli altri pendolari che legge i suggerimenti! 😀

    Mi piace

  4. tiptoetoyourroom ha detto:

    Allora starò attenta a non interrogare mai vicino alla finestra 😉

    Mi piace

  5. Guido Sperandio ha detto:

    Misuro la mia vecchiata dalla larghezza degli strappi sulle ginocchia che si susseguono esibiti sempre più grandi.

    Mi piace

  6. Miss Fletcher ha detto:

    Stratagemma complicato!

    Mi piace

  7. Tratto d'unione ha detto:

    Che fatica! Deve avere una personalità visiva. Questo stratagemma forse le serve per fissare meglio il ricordo degli appunti…

    Mi piace

  8. Maurizio Vagnozzi ha detto:

    Una novella Leonardo da Vinci? Bel racconto e bello scatto, al solito, brava!

    Mi piace

  9. Affy ha detto:

    Ohibò, mai visto questo modo coinvolgente di studiare, un tempo dovevamo imparare noi dalla Natura adesso possiamo insegnare ad essa? 😀
    Un abbraccio da Affy

    Mi piace

  10. Lisa Agosti ha detto:

    Mi è venuta l’ansia solo a ricordare i momenti pre-esame!

    Mi piace

  11. rodixidor ha detto:

    Bella la foto per gli alberi che si vedono appena nel finestrino.
    Perchè presunto esame ?

    Mi piace

  12. tiZ ha detto:

    Assorta distratta. . Si può. .

    Mi piace

  13. Samuele ha detto:

    E’ una vita che baro con me stesso. E ci riesco anche. 🙂

    Mi piace

  14. cinziarobbiano ha detto:

    c’è un mantra per tutti…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...