Verrà la morte e avrà il tuo braccio

  La scelta della posizione in cui tatuarsi il teschio denota un intento scaramantico, persino irrisorio della nera signora. È il punto dove battevo la mano quando rispondevo alla domanda: “Dove porta l’ombrello il nonno?” Manichetta, Braccio d’onore, gesto dell’ombrello o molto più prosaicamente vaffanculo

Scuserà il Pavese se l’ho storpiato.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Fotografia ferroviaria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Verrà la morte e avrà il tuo braccio

  1. scuserà, certamente 😀

    Mi piace

  2. stravagaria ha detto:

    O forse era il primo angolino libero in tutta quella giungla di disegni… Va beh lo ammetto la tua spiegazione è più suggestiva 😉

    Mi piace

  3. Affy ha detto:

    … sei troppo forte! 😀
    Buona giornata, un abbraccio da Affy

    Mi piace

  4. tiZ ha detto:

    effettivamente pare ne faccia beffa ! ben fattO !

    Mi piace

  5. Guido Sperandio ha detto:

    Nobiliti l’irrisoria immagine di un cafon-ci-ello.
    (Se poi vogliamo proprio buttarla in poesia non trascuriamo piuttosto Pasolini…)

    Mi piace

  6. Tratto d'unione ha detto:

    Se dovessi proprio (obbligata pena la morte) tatuarmi il tristo teschio lo vorrei in una posizione in cui non dovessi vederlo continuamente… sai che depressione!

    Mi piace

  7. Miss Fletcher ha detto:

    Io i tatuaggi non li amo tanto, devo ammetterlo!
    Sempre attenta a tutti i compagni di viaggio tu…

    Mi piace

  8. Lisa Agosti ha detto:

    Mi piace! Non avevo collegato il gesto al tatuaggio, ma è una grande idea! Anche se il tatuaggio in sé non è fatto bene.

    Liked by 1 persona

  9. tiptoetoyourroom ha detto:

    Il titolo da solo merita il “mi piace”. Anche il resto, dai 😉

    Mi piace

  10. Vanni ha detto:

    Ahahah! fantastico è vero hai ragione! 🙂
    Mi viene in mente il “Testamento” di De Andrè!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...