Il treno ferma a Berlino

Berlin ExpressIl treno ferma a Berlino (Berlin Express), Stati Uniti, 1948. Film diretto da Jacques Tourneur.

  • Soggetto: Curt Siodmak
  • Sceneggiatura: Harold Medford
  • Produttore: Bert Granet
  • Casa di produzione: RKO Radio Pictures
  • Fotografia: Lucien Ballard
  • Montaggio: Sherman Todd
  • Effetti speciali: Russell A. Cully, Harry Perry,Harold E. Stine
  • Musiche: Friedrich Hollaender
  • Scenografia: Albert S. D’Agostino, Alfred Herman (art director)
    Darrell Silvera, William Stevens (set decorator)
  • Costumi: Orry-Kelly
  • Trucco: Gordon Bau, Ruth Reeves

berlinTrama

Un film politicamente imbarazzante. Fu fatto subito dopo la guerra, inneggia nel finale all’amicizia fra Usa e Urss. L’azione si svolge in massima parte su un treno che attraversa la Germania. A bordo, fra gli altri, c’è un professore tedesco pacifista che viene rapito da una banda di neonazisti. Ma un giovane americano, innamorato della segretaria del professore, riesce a liberarlo.

Interpreti

  • Merle Oberon: Lucienne
  • Robert Ryan: Robert Lindley
  • Charles Korvin: Perrot
  • Paul Lukas: dottor Bernhardt
  • Robert Coote: Sterling
  • Reinhold Schünzel: Walther
  • Roman Toporow: tenente Maxim Kiroshilov
  • Peter von Zerneck: Hans Schmidt
  • Otto Waldis: Kessler
  • Fritz Kortner: Franzen
  • Michael Harvey: sergente Barnes
  • Tom Keene: maggiore
  • Taylor Allen: Fräulein
  • Will Allister: Richard

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei film e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Il treno ferma a Berlino

  1. stravagaria ha detto:

    Mai sentito nominare… ma prima o poi, se c’è un treno, tu li scovi😉

    Mi piace

  2. Guido Sperandio ha detto:

    La tenerezza di certe riesumazioni.
    Sorriso d’obbligo. E, a secondo del caso, nostalgia o scotimento rassegnato di testa sull’inestinguibile follia dell’essere umano.

    Mi piace

  3. quarchedundepegi ha detto:

    Penso che potrebbe essere un film interessante.
    Sono stato recentemente di passaggio a Berlino. La stazione centrale è bellissima e sembra ci sia proprio tutto; sembra, perché non c’è una sala d’aspetto per le persone normali.
    Buon pomeriggio.
    Quarc

    Mi piace

  4. Elena ha detto:

    Non l’ho visto e mi sembra interessante!

    Mi piace

  5. the quiet man ha detto:

    Accidenti, ma dove li peschi? Tra l’altro Jacques Tourneur, quello del Bacio Della Pantera, vero regista di culto.

    Mi piace

  6. the quiet man ha detto:

    Non si può dimenticare Nastassja, che ha turbato la mia gioventù, ma il film di Tourneur era di altra categoria rispetto a quello di Schrader.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...