Gli obliterati: Malore collettivo

  Malore collettivo
[Pubblicato il 29 luglio 2013]

“Si avvisano i signori viaggiatori che il treno é fermo sui binari per intervento degli operatori del 118”. Sono le tre e mezza del pomeriggio, temperatura esterna 35 gradi, interna al vagone non rilevata, ma sicuramente più alta. I finestrini aperti tentano inutilmente di sostituire l’aria condizionata, ma senza il moto del treno lo sforzo è vano. All’annuncio dell’altoparlante, sul vagone si genera un mormorio sommesso con picchi solitari di viva protesta. “Scendimmo da u treno che si sta a schiattà” prorompe la mia vicina mentre si trascina verso l’uscita. 
[Continua qui]

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...