Compagnie di pedalata pendolare


Assente dalla stazione da dieci giorni, la ritrovo più silenziosa, non ancora a regime, orfana di quei pendolari che ricompariranno nel post epifania. Eppure, anche a ranghi ridotti, la varietà è immutata e il multiculturalismo impera, sebbene al mattino presto sia settoriale, diviso non equamente tra treno e stazione: i pendolari, in vettura, quasi tutti di stirpe italica, di molte e altre origini gli abitanti dell’Hotel Stazione. Così, superata la tabaccheria cinese, ordino un caffè alla solita barista – albanese – mentre saluta con “ciao fratello” un giovane cliente centroafricano e non è chiaro se per beffa o con sincerità. Convenevoli di auguri, caffè amaro, uscita sul piazzale, verso la rastrelliera porta biciclette, con l’incognita del ritrovamento, totale o parziale, del mezzo. Un breve giro di ricognizione e la bici appare in tutto il suo splendore di ruggine, ammaccature, fanali rotti e parafanghi contorti. Il gelo ne ha imbiancato il sellino. A molte compagne di nottate all’addiaccio l’hanno coperta con sporte di plastica la seduta e il vicino velocipede da uomo l’ha protetta con un sacchetto giallo con scritte in arabo che conferma la tendenza cosmopolita del luogo e testimonia (o denuncia) la promiscuità notturna della mia bicicletta che – lungi dal manifestare forme di razzismo – si intrattiene senza pudori né paure in compagnie inter- nazionali, religiose, culturali… Compagnie di pedalata pendolare.
Bike the Nobel

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Vita da Pendolante e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Compagnie di pedalata pendolare

  1. Guido Sperandio ha detto:

    Report interessante, amo le testimonianze (sincere!) del quotidiano e delle piccole realtà (ma ce n’è di piccole?) che non siano le mie.
    Aggiungo solo che vivete, tu e la tua bicicletta, in un’oasi felice perchè qui a Milano, tutte quelle biciclette insieme, in una volta sola, sarebbero durate il tempo di uno schiocco di dita.

    Mi piace

  2. Enri1968 ha detto:

    Bel post. Brava la bici a resistere con questo freddo all’addiaccio.

    Mi piace

  3. tiZ ha detto:

    magari potessi, sai quante volte ci ho fatto un pensierino?

    Mi piace

  4. stravagaria ha detto:

    Con il gelo per me niente bici. Ma tu sei temeraria come la tua bici 😘😘

    Mi piace

  5. edp ha detto:

    Riprendiamo un altro anno in sella.

    Liked by 1 persona

  6. Miss Fletcher ha detto:

    Brrr…ci buon coraggio per andare in bici con il gelo!
    Buon rientro cara, un bacione.

    Mi piace

  7. Affy ha detto:

    Brrrrr… che freddo! 😦
    Un piccolo spezzone di vita quotidiana che mi ha fatto piacere leggere, complimenti.
    Un abbraccio da Affy

    Mi piace

  8. Fancyhollow ha detto:

    Il saper liberare le storie intrappolate nella gabbia della routine, questo tanto mi piace di pendolante! 😊

    Liked by 1 persona

  9. massimolegnani ha detto:

    adoro le biciclette ammassate fuori dalle stazioni, mi danno, non so bene perchè, una misura di civiltà.
    ml

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...