Marcia forzata

7.30 di venerdì mattina. I due piccoli seguono a passo veloce la madre nel sottopassaggio. Lui a malapena arriva ai sette anni, lei ne ha qualcuno in più. Trottano trascinandosi un trolley a testa tentando di sostenere il ritmo della madre che li distanzia di alcuni metri, senza mai girarsi in dietro. La ragazzina regge bene, ma il maschietto porta anche un piccolo zaino colorato che lo ingombra. E’ la sorella a girarsi per alleggerirlo del peso, facendosi carico del suo bagaglio supplementare, aggiungendolo al proprio.
L’altoparlante annuncia l’arrivo di un treno. Finalmente la madre si ferma, alza una mano a imporre l’alt e con tutto il fiato che ha emette un “shhht!” I figli si pietrificano sul posto, i pendolari la guardano perplessi. Allunga il collo verso l’alto la donna, tende l’orecchio. Ascolta tutto l’annuncio poi da il via alla carovana: ci si può rimettere in marcia.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Marcia forzata

  1. alidivelluto ha detto:

    Gli spartani evidentemente non sono del tutto scomparsi e dal Peloponneso si sono trasferiti sui binari di romagna.

    Mi piace

  2. stravagaria ha detto:

    Simpatia portami via… madri così sono l’aspirazione di ogni figlio. Certo magari è un caso…

    Mi piace

  3. hai reso alla grande l’immagine!

    Mi piace

  4. insonniamarina ha detto:

    Credo di essere stata anch’io quella madre che apre la carovana, stressata e magari un po’ burbera. Chissà che salti mortali avrà dovuto fare per portarli tutti in stazione a quell’ora…

    Mi piace

  5. Guido Sperandio ha detto:

    Ottimo esempio di pratica educativa.
    È così che i fratellini crescono uno per tutti tutti per uno

    Liked by 1 persona

  6. rodixidor ha detto:

    Qui si fa della propaganda occulta …

    Mi piace

  7. Enri1968 ha detto:

    Passi lunghi e ben distesi!
    🙂

    Mi piace

  8. Miss Fletcher ha detto:

    Che fatica dev’essere fare le mamme, a volte…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...