Gigetto in Blues – On the train again

Quello che segue è il mio racconto fotografico di Gigetto in Blues, quindi per nulla obiettivo, anzi, assai emotivo. Un grazie alla splendida voce blues di Eva Collicelli e a Manuel Belli che l’ha accompagnata con la sua chitarra elettrica. Un grazie a Gigetto che con i suoi interni in legno ha creato una perfetta acustica da viaggio.

Poi ci sono Legambiente in Modena, il Comitato Salviamo Gigetto, il Modena Blues Festival e il Millybar di Modena che erano tutti su quel treno a percorrere la tratta Modena-Sassuolo e ritorno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni di servizio e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Gigetto in Blues – On the train again

  1. stravagaria ha detto:

    Gli interni in legno di quel trenino da soli gli meritano la sopravvivenza, come certi tram verdi della vecchia Milano che hanno rottamato da tempo ma che restano nel mio cuore ❤️

    Mi piace

  2. rodixidor ha detto:

    Così ci piaci: obiettivo pronto ma emotivo 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Guido Sperandio ha detto:

    Zampone blues? Mica male… Non vedo però ombra di lambrusco… mah!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...