Rosso d’estate

I due viaggiano silenziosi ma comunicano ampiamente. Lei, mordicchiandosi il labbro, si arrotola nere ciocche di capelli su un dito e lo guarda piena di una malizia infantile, ma per nulla ingenua. Lui le sorride un po’ impacciato e non pare all’altezza della situazione, ma di certo è interessato. Le gambe di lei sono stese, accavallate sul sedile ti fronte. Un corto vestito rosso la fascia come carta regalo. Rompe il silenzio lamentandosi capricciosa: “che caldo, mi si appiccicano le gambe” e le scavalla per sottolineare col gesto il concetto. Sarà che l’aria condizionata è rotta, ma lui evapora in uno sbuffo. Una risata liberatoria e lei gli si butta in braccio stringendoglisi addosso, affettuosamente provocante. Lui, sparisce in lei.

Quando si staccano tutti nel vagone hanno un po’ più caldo.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Rosso d’estate

  1. All’inizio non capivo come lui potesse non essere risentito del fatto che lei mordicchiasse il labbro a te. Poi ho capito che il correttore T9 è la principale causa di divorzio 😀 😛

    Liked by 1 persona

  2. Enri1968 ha detto:

    Belle le due foto e il raccontino.
    Aaaahhhhh lamoreeeeee.
    😊

    Mi piace

  3. rodixidor ha detto:

    Che teneri! 🙂

    Mi piace

  4. massimolegnani ha detto:

    direi che come spesso è lei a fare tutto, contatto, ammicchi, abbracci.
    e lui? lui scompare 🙂
    ml

    Mi piace

  5. alidivelluto ha detto:

    Lei, mordicchiandoMi il labbro, si arrotola nere ciocche di capelli su un dito….
    Refuso o speranza? 😉

    Mi piace

  6. Guido Sperandio ha detto:

    Che brava sei a scrivere quando si tratta di quelle cose là!

    Liked by 1 persona

  7. Bill Lee ha detto:

    Piacciono il ” malizia infantile ma per nulla ingenua”
    e l “affettuosamente provocante”

    Il “vestito rosso la fascia come carta regalo” è piuttosto scontato ma chiudiamo un occhio
    per occhiolinarti 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...