Ignoranza abissale

Sedicenne, polemico, arrogante, il ragazzetto discute con una donna che potrebbe essere sua madre per età, ma chiaramente non lo è. Seduti in vagone si fronteggiano e non solo per posizione fisica. “… ma come fai alla tua età a non conoscere i numeri romani?!”

“Oh, ma non si conta mica in numeri romani… che poi se la C è cento, ma cosa c’entra la L con il cinquanta? E poi dai, dimmi allora cinquecento come sarebbe, eh?!!”

“D, somaro, cinquecento è D… e comunque già mi avevi sbagliato l’ordine alfabetico e mi hai messo la K dopo il W…”

“Ma no, lo so che va prima… e comunque non serve mica a niente sapere l’ordine alfabetico, non devo ordinare niente io”

La donna sta per farsi venire un attacco di bile, ma la sfrontatezza del ragazzino vira alla simpatia e lo salva. Evidentemente determinata a soffrire la viaggiatrice decide di affondare il coltello nella piaga: ” allora, se ti dico 15-18 cosa ti viene in mente?”

“Ma 1515?”

“NO, somaro, 1915-1918”

Pausa. Si trattiene tutti il fiato

“La Prima guerra mondiale”

“Ma bravo, mi stupisci”

“Si ma è che mi era venuta in mente una storia che gira adesso di due vecchi che giocano a briscola e uno, quando contano le carte da briscola fa: Quanto fa 15 e 18? – 26! – Come 26? Oh… t’accoppo… Faceva 33, no?, allora il vecchietto che gli ha chiesto quanto faceva si è arrabbiato…”

La donna rimane immobile a fissare quello strano essere umanoide che gli sta di fronte che chiamano adolescente e decide di non indagare oltre su questo fronte, ma non demorde sulla cultura generale:

“1492?”

“La scoperta dell’America”

La donna quasi si mette a piangere per il sollievo, ma lui aggiunge:

“Che poi non è mica stato Colombo il primo a scoprire l’America…”

“In effetti pare che le popolazioni vichinghe siano approdate nel Nord America ….”

“No no, ci sono arrivati prima i Romani, solo che non li hanno incontrati i vichinghi perché loro venivamo da sopra e non da sotto”

Il treno arriva in stazione e tutto quello che non ho riso prima lo rido sul binario… che non è proprio italiano, ma tanto scrivere correttamente non mi serve mica a niente …

[l’immagine non ha attinenza con la storia, ma il polipo ha contribuito al titolo del post]

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

35 risposte a Ignoranza abissale

  1. Gisella ha detto:

    Cultura di base, merce rara..

    Mi piace

  2. stravagaria ha detto:

    Da ascoltare è quasi ilare… tragicamente ilare. Comunque mi pareva che il giovane ritratto in foto non fosse esattamente un sedicenne, poveretto non gli hai fatto un gran servizio appaiandolo a un aneddoto così desolante. Purtroppo tra gli adolescenti la cultura è estinta per cui forse l’immagine di un dinosauro non avrebbe stonato… buon lunedì

    Liked by 1 persona

  3. rodixidor ha detto:

    Ma l’immagine è un fotomontaggio?

    Mi piace

  4. alidivelluto ha detto:

    Si ok, uno in effetti alla domanda 15-18 tende a pensare maggiormente a quella ininfluente cosetta che è stata la prima guerra mondiale, la anche nel periodo 1515 – 1518 c’e’ stata la riforma protestante di Martin Lutero, hanno finito Cambridge… Magari lo sapeva….
    Sui Romani in america… ecco… mi viene difficile trovare una spiegazione

    Mi piace

  5. Guido Sperandio ha detto:

    Ma a sentire i nonni stanno crescendo generazioni di geni… geni che già a tre anni dicono e fanno meraviglie… sarà che a questi nipotini brillanti la genialità svapora di pari passo all’apparizione dei primi peli… Di certo, quel ragazzino ha tutte le prerogative per essere eletto in Parlamento.

    Mi piace

  6. milesweetdiary ha detto:

    In effetti la “tragedia dell’assurdo” rende l’idea…aiuto!

    Mi piace

  7. Bill Lee ha detto:

    Hahaha lo sapevo che sul 15 18 avrebbe tirato fuori i due veneziani avvinazzati che litigano!
    “Quindici più diciotto quanto FAAAAAAAAAAA?? Te dò un s-ciafòn che te impitùro nel muro. ”
    epici.

    Mi piace

  8. the quiet man ha detto:

    Vedi, quello che si trova su YouTube lo sanno. Poi non lo sanno raccontare. Ma cosa serve poi saper raccontare, devo mica fare lo scrittore.

    Liked by 1 persona

  9. libera.mente ha detto:

    storie di ordinaria ignoranza…

    Mi piace

  10. memoriedalpo ha detto:

    :)))
    fortissimo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...