Stassi in treno sarei Lettore pendolare

Mi sono imbattuta in Fabio Stassi anni fa perché autore de racconto Anatomia del Pendolare pubblicato su E-Il mensile – periodico di Emergency – che potete trovare qui. Fabio Stassi è scrittore di romanzi e saggi, collega bibliotecario (presso la Biblioteca di Studi Orientali della Sapienza) e soprattutto pendolare. Lettore pendolare.

[…] Io non ho biglietti da visita, ma se ce li avessi scriverei “Lettore Pendolare”. Pendolare perché io “pendolo” nel senso che da 21 anni, a marzo ho fatto 21 anni di pendolarismo. Sono andato 21 anni fa ad abitare a Viterbo che sta a 100 km da Roma e per impiegare questi 100 km le Ferrovie italiane mi ci fanno mettere due ore ad andare e due ore a tornare. Questo nella media, poi di solito saliamo a due ore e mezza se capita qualcosa, si rompe la macchina, si investe una pecora che attraversa i binari… capita veramente… l’avventura dei pendolari prima o poi ci scriverò qualcosa… e tra pendolari si instaura un rapporto, come tra i lettori, di fortissima solidarietà, perché ti svegli alla mattina, alle 5.25 circa, e tutti i pendolari hanno l’orologio in anticipo per non perdere il treno perché se perdi il treno… E i libri in questo viaggiare quotidiano sono veramente una salvezza. Mi hanno veramente salvato la vita e sono ammalto di letteratura […] io come pendolare ho calcolato (perché i pendolari sono esseri strani, come gli scrittori) di aver fatto in questi 21 anni, circa un milione di chilometri di strada ferrata intera, ho passato tre anni e mezzo, quasi quattro anni interi dentro un vagone ferroviario e quindi la mia sala lettura è sempre stata… vengo da una famiglia numerosa, non ho mai avuto spazio a casa, ma per fortuna nella mia vita ho incontrato il treno. Se non lo avessi avuto non solo non avrei letto, ma non avrei scritto. In tutti questi anni non mi ricordo più le facce dei pendolari, ma mi ricordo le voci dei personaggi di romanzo […]

Estratto da (dal minuto 9.50):

 

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Libri in treno e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Stassi in treno sarei Lettore pendolare

  1. stravagaria ha detto:

    Interessante il video, andrò a leggermi il racconto 😊

    Mi piace

  2. Enri1968 ha detto:

    Che bella rivista E diretta da gianni mura…
    Letteratura pendolare in movimento… mi piace…. grazie.

    Mi piace

  3. Miss Fletcher ha detto:

    Bella questa storia di viaggi e libri, perfetta per questo blog.
    Buona giornata Katia.

    Mi piace

  4. tiZ ha detto:

    Anch’io ho pensato di farmi i biglietti da visita “pendolare ” … ma non ci prenderanno per pazzi?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...