Bianchetto

Stazione di Bologna, 21 circa. Al primo tavolo del bar Scambio l’uomo fissa il suo bicchiere che fu di vino bianco, ma ora non è più. L’inverno fuori non è rigido come dovrebbe, ma la notte da passare è lunga. Ai tavoli più lontani ragazzi aspettano l’ora di rientrare a casa e viaggiatori il treno per andare altrove. Lui sta e basta. Osserva, segue i movimenti dei baristi è appena si occupano d’altro apre lo zaino e svita il tappo di una bottiglia di liquore. Velocemente riempie il bicchiere, lo posa sul tavolo, nasconde la bottiglia. Si rilassa sulla sedia, legittimando la sua permanenza con quel bicchiere pieno, ma pieno non rimane a lungo. Ci prova a sorseggiarlo, ma lo tracanna o lo ritrova vuoto. Il ciclo ricomincia. Ne ha per un’altra ora prima della chiusura, poi dovrà cambiare alloggio.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Bianchetto

  1. rodixidor ha detto:

    Lo seguirai?

    "Mi piace"

  2. Tratto d'unione ha detto:

    Mamma mia che solitudine

    Piace a 1 persona

  3. lepastelbleu ha detto:

    riesci a trasformare in poesia anche questo abisso di solitudine.

    "Mi piace"

  4. marco1946 ha detto:

    Ho clikkato “mi piace” non perché sia piacevole osservare un poveraccio alcolizzato; mi piace la tua prosa “realista” (tipo Deledda, Morante, Paolini ecc)

    Piace a 1 persona

  5. alidivelluto ha detto:

    Comunque K, tu di quello che vuoi, ma scrivi bene… 🙂

    "Mi piace"

  6. quarchedundepegi ha detto:

    Anche questa è una strana faccia della realtà che ci troviamo a vivere… o a veder vivere.
    Rende tristi; sappiamo però che certe “tristezze” esistono anche per chi ha apparentemente “tutto”.
    Complimenti per come l’hai scritto.
    Buon pomeriggio.
    Quarc

    "Mi piace"

  7. Bill Lee ha detto:

    Dolcissimo.
    Pensa che malinconia intensissima stava provando quel tizio.
    Sarebbe da spremerlo e berne a sazietà.
    Nutrirsi del suo male.
    Sensazioni così grandi sono da invidiare.
    Lo sento da qui.

    "Mi piace"

  8. Mannaggia all’alcol. Ma noi (loro) continuiamo (continuino) pure a fare i buonisti nei confronti della cannabis.

    Piace a 1 persona

  9. massimolegnani ha detto:

    però che piccola scaltrezza questo rabboccare di continuo il bicchiere per giustificare la sua presenza lì al caldo, senza spendere uno sproposito.
    ml

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...