Una storia italiana

La signora Lucia si è svegliata per prima, come sempre. ha preparato la colazione alla famiglia poi, nell’attesa del suono della sveglia, ha sceso il cane e lo ha pisciato. Un momento bello di inizio giornata, le ciabatte ai piedi, le strade ancora semi deserte e il sole non troppo caldo. Nel mentre che era scendeva la signora Lucia ha gettato l’immondizia e si è scantata di un tizio che dormiva dietro al cassonetto e gli ha pure tirato due accidenti, ma poi ha pensato che per lui era peggio che dormiva nell’immondizia. Nel tornare a casa la signora Lucia si è allungata dall’altra parte della strada, verso la stazione, per salire al binario due, come fa ogni tanto, per guardare passare i treni e vedere le face assonnate di quegli strani individui chiamati pendolari che gli fanno un po’ pena a pensarli sempre di corsa, eppure sempre in attesa, ma la vita è così… vorrebbe finire il pensiero la signora Lucia e trovare qualcosa da aggiungere dopo, un “così come”, ma le sfugge è cosi torna sui suoi passi per fare colazione con la famiglia.

Annunci

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Vite in viaggio e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a Una storia italiana

  1. lepastelbleu ha detto:

    e quelle ciabatte a forma di coniglio bianco? Oklahoma ha drizzato le orecchie…

    Mi piace

  2. tiptoetoyourroom ha detto:

    “ha sceso il cane e lo ha pisciato”!! Perfetta sintesi dell’italianità 😉
    Buon inizio d’estate 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Guido Sperandio ha detto:

    In questi giorni, se non erro, si sta svolgendo la prova di Italiano per la Maturità… Capisco la tua nostalgia e il tuo altrimenti inspiegabile exploit (si pronuncia: esplua, accento sull’a).

    Piace a 1 persona

  4. Tratto d'unione ha detto:

    Ah! Che soddisfazione, finalmente inizia il meticciato, cominciamo a ibridarci, nuova gente che ci porta nuovi gusti, nuove mode… Uscire finalmente dalla rigidità del “buon gusto italiano” e andare in stazione con elegantissime ciabattine in peluche rosa con le orecchie, pulitissime per altro. Aprire la mente, accettare nuove sfide e cominciare a divertirsi! 🙂

    Mi piace

  5. Judith ha detto:

    Vanno di moda anche qui

    Mi piace

  6. tramedipensieri ha detto:

    ha sceso il cane e lo ha pisciato..e lo ha pisciato 😀

    Mi piace

  7. alemarcotti ha detto:

    Non ci credo… 😂😂😂😂

    Mi piace

  8. Fancyhollow ha detto:

    Virtuosistico! Brava Katia complimenti! E, con questi chiari di luna, non sfugga che il piede che ti ha ispirato la signora Lucia, patriottico esemplare di massaia nostrana, è nero! 👏👏👏

    Mi piace

  9. rodixidor ha detto:

    Perchè questo lessico salviniano?

    Mi piace

  10. “Scantarsi”. Ho imparato una parola nuova e meravigliosa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...