Invalicabile ingombro

Il molosso dorme disteso al centro del corridoio del treno, unito al padrone dal guinzaglio mollemente tenuto. Salgono i passeggeri e molti non vogliono oltrepassare quella barriera di muscoli e zanne. Alcuni si siedono nei sedili d’ingresso, altri cambiano vagone. Temerari due viaggiatori si inoltrano tra i sedili. Tentennano davanti al quadrupede che non li degna nemmeno di un occhio aperto, in pace col mondo, forte della sua stazza che non teme urti, continua a dormire. I due lo scavalcano, prima le zampe anteriori, poi le posteriori, schivando la coda. Incauto sarebbe pestargli un arto. Proseguono loro, rimane lui nel suo sonno profondo. Il padrone forse pure.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di treno e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Invalicabile ingombro

  1. rodixidor ha detto:

    Vagone piuttosto vuoto. Chissà se per la presenza del nuovo pendolare …

    "Mi piace"

  2. quarchedundepegi ha detto:

    Certo che certi proprietari di cani dimostrano la capacità di essere veramente maleducati.
    BUONGIORNO.
    Quarc

    "Mi piace"

  3. lepastelbleu ha detto:

    era molto più invalicabile il personaggio doppiomentuto col fazzoletto sporco dell’altro giorno! super-patato bellissimo il molossone dormiente!

    "Mi piace"

  4. alemarcotti ha detto:

    🤣🤣🤣🤣

    "Mi piace"

  5. stravagaria ha detto:

    I padroni dovrebbero fare da intermediari in modo che anche chi ha paura dei cani o non li ama non debba sentirsi a disagio. Detto questo il cane è bellissimo e vederlo riposare così mette serenità.

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      Ti do pienamente ragione. Il cane va tenuto vicino, in modo che non venga a contatto con chi ne ha paura e comunque non disturbi nessuno. detto questo a me infastidiscono molto di più certi viaggiatori 🙂

      "Mi piace"

  6. Tratto d'unione ha detto:

    Che maleducazione, anche il guinzaglio contribuisce a creare una barriera al passaggio. Se l’umano si fosse seduto dall’altra parte, o almeno avesse fatto sdraiare il cane dalla sua, quella specie di passaggio a livello si sarebbe potuta risparmiare. E che ne vogliamo dire dell’obbligo di museruola? Io amo moltissimo i cani, ma le tutele per gli esseri umani vanno rispettate.

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      Condivido. Questo “cucciolo” non è certo un Chiwawa (per altro spesso molto più nervosi) e per quanto sia inoffensivo devi fare in modo che non sia un potenziale pericolo o che non generi disagio e paure. Poi nello specifico questo bestione era davvero bello, ma come minimo te lo tieni sotto i tuoi piedi e non in mezzo al corridoio

      Piace a 1 persona

  7. Guido Sperandio ha detto:

    Su quella tratta così snob, è la prima nota… umana registrabile. Ero stufo di vedere libri dai titoli impossibili! da dependance della Facoltà di Sociopsicoescatologia.
    Piuttosto, ha pagato il suo biglietto? anzi doppio..?

    "Mi piace"

  8. marco1946 ha detto:

    Lo voglio vedere il controllore che fa pagare il biglietto al proprietario!
    Farà come le 3 scimmiette: non vede, non sente, non parla…

    "Mi piace"

  9. lepastelbleu ha detto:

    quando avevo Liam, mitico boxer, una volta era successo questo: tratta piuttosto congestionata di persone quindi, per evitare malumori (soprattutto in Liam) ho preso un biglietto di prima classe e il biglietto per Liam…biglietto cane era circa la metà del prezzo dell’umano…ci mettiamo in uno scompartimento di prima classe (deserto)…arriva il controllore (genio), guarda il mio biglietto, poi quello di Liam e sostiene questa cosa: i cani non possono viaggiare in prima classe quindi visto che l’umana ha il biglietto di prima rimanga in prima e il suo cane lo faccia viaggiare in seconda…idea accattivante, no?

    Piace a 2 people

    • Guido Sperandio ha detto:

      Sei riuscita a farmi fare una risata, e dire che non ero nello spirito migliore per farla!
      Immagino la scena, il cane in seconda (seduto, a questo punto! è chiaro) che annoiato guarda il paeseggio scorrere, poi passa quello del caffè e ne ordina uno: «Paga quella signora in prima classe…»)
      Morale vecchia ma mai obsoleta: la mamma degli idioti è sempre incinta, quella dei burocrati sforna cucciolate di sette idioti per volta.

      Piace a 1 persona

    • Pendolante ha detto:

      Direi di sì. Magari ci poteva pensare lui a provare a spostare Liam senza di te. Che poi scusa, ma L’impiegato che ti ha fatto il biglietto non lo sapeva che I cani non viaggiano in prima classe?

      Piace a 1 persona

  10. lepastelbleu ha detto:

    infatti è stata l’argomentazione usata per non farci sloggiare in seconda classe tutti e due…la sagra dei ringhi!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...