Cestinata

Scendo alla stazione d’arrivo come tutti i giorni. Imbocco il sottopassaggio, risalgo, esco sul piazzale: niente, non c’è niente! Dove di solito c’è posteggiata la mia bici col cestino (che riconosco grazie al cestino): il nulla, vuoto, desto. O meglio, la bici c’è, ma senza il cestino e il portapacchi e la ruota anteriore oscilla, svitata, da tutte le parti.
Ho pensato: “Ma chi? ma come? ma chi cazzo!”
M’hanno fregato il mio cestino!!!
Cornuto!
Sappi che quello è il mio cestino. Tu puoi nasconderlo, puoi riverniciarlo, puoi raschiare il telaio, puoi venderlo e tenerlo, puoi truccarlo, puoi lavarlo, puoi farci ciò che vuoi, ma resta sempre il mio cestino e a ricordartelo saranno le mie maledizioni…

I fans di Antonio Albanese avranno forse riconosciuto la versione modificata dell’inizio de La maledizione del motorino di Alex Drastico. Vorrei dedicarla di cuore a chi stamattina mi ha fregato il cestino della bicicletta. Certo, è vero, ultimamente traballava un po’, anzi, diciamo pure che ogni mattina dovevo raccoglierlo da terra con tutto il telaio del portapacchi e lo legavo alla bell’e meglio al manubrio, ma era pur sempre il mio cestino. Sospetto che sia andato ad ingrossare il magazzino del figlio di Frankenstein junior. I più affezionati ricorderanno che anni fa fui manopolata, ovvero derubata per ben due volta, a distanza di un mese l’uno dall’altro, delle manopole del mio velocipede. Sospetto che il malvagio creatore di biciclette patchwork sia tornato (sempre che se ne sia mai andato). A lui giro volentieri gli “auguri” che buon Alex riservava al ladro del suo motorino.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Vita da Pendolante e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

31 risposte a Cestinata

  1. Tiptoe ha detto:

    Fai un giro alle scuole del paese e vedrai che ritrovi il tuo cestino riverniciato, pulito, truccato e pure marchiato. Probabilmente venduto da uno di quinta a uno di terza… elementare.
    Buona ricerca 🙂

    Piace a 1 persona

  2. tramedipensieri ha detto:

    accipicchia! 😦

    Mi piace

  3. anateeeeeeeeeeeeeema!!!!

    Mi piace

  4. quarchedundepegi ha detto:

    Che schifo! Certa gente!
    BUONGIORNO.
    Quarc

    Mi piace

  5. stravagaria ha detto:

    brutto inizio… speriamo che la giornata ti indennizzi in altro modo 😗

    Mi piace

  6. rodixidor ha detto:

    Mannaggia. Maledetto sia … 😦

    Mi piace

  7. Guido Sperandio ha detto:

    Piccoli amministratori pubblici crescono.

    Mi piace

  8. Affy ha detto:

    Ecchecavolo … ci mancava pure il cestino! 😦
    Mi dispiace davvero, un abbraccio impagliato d’affetto! ❤

    Mi piace

  9. Marco Carnazzo ha detto:

    Minchia, che mito Alex Drastico!
    E che schifo il cestinatore! 😬
    Forza, dai! Perché “Dio è grande ma anche Katia nun cugghiunìa”

    Mi piace

  10. massimolegnani ha detto:

    ahah, ti ci vedo e ti ci sento inveire come Alex Drastico ma con una cadenza emiliana non meno sanguigna di quella siciliana 🙂
    (però che bastardo questo ladro che ti ruba la bici un pezzo alla volta)
    ml

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...