Pulizie in viaggio

Statisticamente il numero di automobilisti che approfittano delle soste ai semafori per le pulizie nasali è elevato. Certi che l’abitacolo li difenda da sguardi indiscreti, si danno da fare spudoratamente in quella che viene considerata ancora un’attività socialmente disdicevole. Prima che il Fronte di Liberazione della Pulizia Nasale (acronimo impronunciabile) faccia valere le proprie ragioni, saranno ancora molti quelli che si schiferanno di questa onanistica abitudine, soprattutto pensando che quella mano poi potrebbe stringere la loro o toccare ciò che altri toccano.

Il viaggiatore ferroviario non ha l’alibi dell’abitacolo come sipario, ma evidentemente il tempo libero dalla guida lo induce ugualmente a impiegarsi in questa attività liberatrice delle mucose nasali. Il nostro, in particolar modo, sebbene vagamente coscio dell’altrui avversione e quindi attento a dissimulare, con pessimi risultati per altro, indaga insistentemente nelle proprie narici e una volta scovato ciò che cerca lo appallottola diligentemente e se ne disfa sul pavimento del vagone, reiterando poi il gesto più volte fino ad esaurimento del materiale o alla presa di coscienza di essere osservato. Anche per oggi andrà al lavoro più leggero.

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Insalubri Pendolanti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Pulizie in viaggio

  1. romolo giacani ha detto:

    In cerca di tesori nascosti!

    Piace a 1 persona

  2. Tratto d'unione ha detto:

    Per l’acronimo propongo FROLIPULNA… Per quelli che vorrebbero aderirvi invece non ti dico cosa propongo… 🙂

    "Mi piace"

  3. Lisa Agosti ha detto:

    La pallina gettata sul pavimento… beh dai almeno non se l’è mangiata!

    "Mi piace"

  4. Guido Sperandio ha detto:

    C’è il femminile di voyeur?

    "Mi piace"

  5. allora, hai fotografato (e descritto) il neoluddista di una delle mie metafore preferite: praticamente hai descritto facebook&co. (intendendo per co. i social network). l’abitacolo della macchina è per le dita nel naso quello che i social network sono stati per l’abbattimento nelle remore a dare voce a qualunque cazzata che ti passi per la testa. pensando di non essere osservato – così come nascosto dietro un avatar, un alias, un nickname – sei pronto a tirare fuori le peggio cose.
    e a buttarle sul pavimento.

    "Mi piace"

  6. ciliegina ha detto:

    Che classe 😀😀

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...