Destinazione immaginario e Pendolante

Roberto Scanarotti. Destinazione immaginario. Viaggio in treno nell’universo simbolico della ferrovia. Equinozi, 2019. 172 p., 14 €.

Roberto Scanarotti con questo libro mi ha fatto molti regali che vanno ben oltre l’oggetto in sé. Innanzitutto ha citato il mio blog nelle pagine dedicate ai pendolari e questa per me è una bella soddisfazione. Poi ha tracciato la storia della ferrovia, il suo significato sociale, come ha cambiato la vita delle persone e la percezione delle distanze e del mondo. Inoltre cita film e libi e fumetti che mi erano sfuggiti e che cercherò. La ferrovia reale e simbolica, oggetto e soggetto. E poi i treni come passione, i treni malinconici, i treni di morte, i treni autobiografici…

Pendolari
Al contrario di chi viaggia sulle Frecce, non leggono riviste patinate offerte dalla casa i pendolari, viaggiatori ferroviari che per motivi di lavoro o di studio ogni giorno si spostano in treno dalle periferie regionali verso le aree metropolitane, o all’interno di queste […] Il viaggio per questo tipo di cliente ferroviario, difficilmente viene vissuto come scelta o opportunità. Di solito rientra nella categoria delle ineludibili e non molto gradite necessità quotidiane, fonte soprattutto di una persistente e contagiosa sensazione: quella di essere la vittima di una sostanziale sottrazione di tempo alla propria vita.”

Il volume può anche essere acquistato in libreria e sul portale della Fondazione FS www.fondazionefs.it . Il libro è stato presentato al Festival dell’autobiografia di Anghiari, al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, alla Biblioteca Storica comunale degli Intronati, a Siena, al Dopolavoro Ferroviario di Genova e in un locale gastroletterario di Pineto (TE). 

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei libri, Pendolari on-line e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Destinazione immaginario e Pendolante

  1. Comunque, non c’è niente da fare: i freccia rossa per quanto belli siano (…) non riusciranno mai ad avvicinare, neanche da lontano, la pacata bellezza della locomotiva a vapore. Che corre, corre, corre, e sibila il vapore quasi cosa viva…

    Piace a 1 persona

  2. Guido Sperandio ha detto:

    Questa di oggi è proprio un’edizione speciale!
    Si scopre, qualcuno ancora l’ignorasse, che non c’è solo la Rete, quella del web, ma anche quella ferroviaria con i fedeli adepti, forzati fedeli ma alla fin-fine, alla pari di un vizio, treno-dipendenti.
    Chiudo: complimenti! 🙂

    Piace a 1 persona

  3. marco1946 ha detto:

    Complimentoni anche da parte mia!!!

    "Mi piace"

  4. Martina Ramsauer ha detto:

    Sono toccata da queste parole! Grazie

    "Mi piace"

  5. Miss Fletcher ha detto:

    Complimenti Katia, sei citata proprio nel libro giusto e noi che ti leggiamo da tanto sappiamo che il tuo pendolare è proprio come lo descrivi in quelle righe!
    Un bacione a te!

    "Mi piace"

  6. massimolegnani ha detto:

    le tue parole sul pendolare sono toccanti e giustamente lui le ha riportate nel suo libro.
    ml

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...