Agatha e La verità sull’omicidio del treno

Agatha e La verità sull’omicidio del treno (Agatha and the Truth of Murder). Gran Bretagna, 

Scritto da: Tom Dalton
Produttore: Brett Wilson
Musiche: Andrew Simon

Agatha e La verità sull’omicidio del treno non è tratto da uno degli innumerevoli libri di Agatha Christie, ma il film trasforma la scrittrice in un personaggio degno dei suoi libri, immaginando cosa sarebbe accaduto se nel corso della sua vita si fosse trovata in una situazione simile a quelle di cui ha scritto. Si tratta di un film creato per il mercato televisivo: la prima TV italiana è stata ieri sera, il 29 gennaio 2020 su Paramount Channel. I titoli di coda sottolineano che il film non è stato approvato dalla famiglia della scrittrice e non potrebbe essere altrimenti. La trama è goffa e poco credibile é la mentalità troppo moderna dei protagonisti. Buffo il confronto con Sir Arthur Conan Doyle. Nonostante questo si guarda volentieri, ma nulla di più.

Trama

Agatha Christie sta vivendo un momento decisamente buio: il suo matrimonio è sull’orlo del tracollo, e non riesce più a scrivere un romanzo decente che non somigli ad altre sue opere precedenti. In questo momento di sconforto, la scrittrice riceve un’insolita richiesta: quella di fare da investigatrice privata per risolvere un caso d’omicidio avvenuto su un treno sei anni prima, nel 1926 quando l’infermiera Florence Nightingale Shire (la figlioccia dell’omonima e più famosa infermiera britannica) viene aggredita a morte. L’assassino non è mai stato individuato. Inizialmente la Christie non vuole accettare, ritiene che risolvere omicidi che avvengono solo nella sua testa sia qualcosa di ben diverso dal risolvere un omicidio reale, ma ad un certo punto inizia a sospettare che questa sia proprio l’occasione che cerca per ritrovare l’ispirazione.

Interpreti

  • Ruth Bradley
  • Pippa Haywood
  • Ralph Ineson
  • Tim McInnerny
  • Blake Harrison
  • Samantha Spiro
  • Joshua Silver
  • Luke Pierre

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei film e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Agatha e La verità sull’omicidio del treno

  1. stravagaria ha detto:

    La zia Agatha viene tuttora saccheggiata a piene mani con operazioni non sempre riuscitissime…

    "Mi piace"

  2. Guido Sperandio ha detto:

    Spunto interessante difficile però da sviluppare e infatti così mi pare sia accaduto.

    "Mi piace"

  3. marco1946 ha detto:

    Zia Agatha sia sempre lodata!!! Lo dico con particolare convinzione in questi giorni di Brexit: lei non trovò sconveniente il personaggio di Poirot, belga (anzi, proveniente da Bruxelles) e talmente acuto da ridicolizzare i pomposi ispettori di Scotland Yard.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...