Il treno nei libri: La Vergine azzurra / 1

Tracy Chevalier. La Vergine azzurra. Neri Pozza.

Mi sedetti sul treno, ancora stordita, felice e amareggiata a un tempo, è quasi mi scordai di scendere alla fermata successiva dov’è avrei preso il treno per Lavaur. Avevo intorno impiegati, donne con la borsa della spesa, ragazzini che amoreggiavano. Mi pareva così strano che nessuno si accorgesse della cosa straordinaria che mi era appena capitata. “Lo sa cosa ho fatto poco fa?” avrei voluto dire alla signora dalla faccia mesta che sferruzzava davanti a me. “Lei lo avrebbe fatto?”
Ma quel treno non si curava per niente della mia vita, e neppure il resto del mondo. Nei forni il pane continuava a cuocere, le pompe davano benzina, si preparavamo quiche e i treni viaggiavano in orario.

[P. 190]

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Il treno nei libri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Il treno nei libri: La Vergine azzurra / 1

  1. Lisa Agosti ha detto:

    Adoro questo libro, è il mio preferito della Chevalier.

    "Mi piace"

  2. marco1946 ha detto:

    Non l’ho mai letto. Lo prenoto subito dal caro Nanni (il libraio che tutti dovrebbero conoscere) e domattina me lo porterò a casa.

    "Mi piace"

  3. Guido Sperandio ha detto:

    “I treni arrivavano in orario”….

    "Mi piace"

  4. stravagaria ha detto:

    Dopo controllo se l’ho letto… forse mi manca

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...