Accessori da pandemia

Fino a un paio d’anni fa, una mascherina sul viso nascondeva un asiatico immigrato che esportava l’abitudine tutta orientale di coprirsi le vie aeree negli agglomerati urbani. Folkloristico personaggio in contesto sbagliato, additato con bonaria tolleranza dagli autoctoni. Quel che è succcesso dopo è storia attuale: una pandemia è riuscita là dove lo smog non ha potuto.

La stessa sensazione di estraneità la da ancora un adulto col casco in bicicletta – se non munito di bici da corsa, alla domenica, in gruppo. L’esemplare, additato per le nostre vie come straniero, strano ed estraneo ai nostri usi e costumi è probabilmente un esponente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Un mormone insomma; uno di quei baldi giovani che dagli Stati Uniti vengono a fare proseliti nel vecchio continente. Che a noi italiani il casco ha sempre fatto brutto, accessoio pavido, puerile, di nicchia. E su questo la pandemia non ha avuto effetti che l’aumento dei ciclisti non ha corrisposto ad una umento dei caschi. Nemmeno il proliferare dei monopattini, che la propulsione a pedata relegava nella sfera dell’infanzia e l’elettrificazione ha elevato a mezzo di trasporto per adulti, ha fatto il miracolo. Nonostante i potenziali 25 km orari di velocità, il casco in monopattino è ancora accessorio per minorenni. Fatte le dovute eccezioni, come la giovane, ma maggiorenne, in attesa in stazione col suo mezzo elettrico a due ruote, ancora gli adulti sono refrattari all’uso del casco, sia in biciletta che sul veloce monopattino. D’altronde quanti centauri a motore lo porterebbero se una legge non l’avesse imposto?

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Storie di banchina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Accessori da pandemia

  1. stravagaria ha detto:

    Brava e prudente… qui gli incidenti con i monopattini ormai sono tantissimi. Speriamo che si diffonda!

    "Mi piace"

  2. rodixidor ha detto:

    Un veicolo a motore che si guida in piedi se non è per minorenni forse è per minorati.

    "Mi piace"

  3. Guido Sperandio ha detto:

    Odio i monopattini a meno che non ci sia sopra un bambino di quattro anni.
    Qui a Milano sfrecciano sui marciapiedi e, se chi lo conduce si ammazza, affari suoi, uno di meno – il grave è che si registrano investimenti rovinosi presso che letali di persone spesso anziane.
    Faranno una legge, per forza, prima o poi, naturalmente non verrà osservata nè ci sarà chi la fa osservare.

    Piace a 1 persona

  4. gaberricci ha detto:

    In effetti però anche l’imposizione del casco in moto è stata frutto di una pandemia…

    "Mi piace"

  5. Monopattini terribili e criminale colui che ha pensato di renderli mezzo di locomozione per adulti nel traffico cittadino.

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      pericolosi e non poco. Il numero di ciclisti investiti nel traffico è ancora altissimo al monopattino va aggiunta l’aggravante di essere usato con una disinvoltura allarmante a una velocità eccessiva

      "Mi piace"

  6. Tratto d'unione ha detto:

    Ho l’impressione, vedendoli sfrecciare in mezzo al traffico, sorpassando autobus, zigzagando in mezzo a moto e auto forti della sottigliezza del mezzo, che chi li guida non si renda conto di essere carne da macello gettata in mezzo a ingranaggi metallici. Quando li vedo mi vengono i brividi.

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      Ieri guardavo un film tratto da una storia vera, su un gruppo di pompieri forestali. All’iniziazione di alcune reclute il capitano li porta su un monte dove si apre un panorama mozzafiato su ettari e ettari di foresta. “Cosa vedete?” chiede. “Foresta!” rispondono. “NO, è combustibile”. ecco, diciamo che è tutta questione di punti di vista. Carne da macello è forte, ma rende bene l’idea

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...