Archivi categoria: Ritratti

Saluto all’estate

Grida sempre. Ancora lui. La rabbia che sprigiona più che timore mette angoscia. Quel perenne stato di astio vomitato in urla sconnesse che maledicono Riccione, un fantomatico Raf, il mondo, la vita. Isolato al limite del binario urla, si siede, … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , , | 15 commenti

United colors no Benetton

Il tedio di un viaggio cominciato chissà dove, lo sguardo perso nel vuoto del finestrino, non vede il paesaggio. La ragazza non dice, non sorride, non pensa nemmeno, forse. La noia l’accascia stremata sul petto di lui. Di un giallo … Continua a leggere

Pubblicato in Fotografia ferroviaria, Ritratti | Contrassegnato , , | 11 commenti

La “resdora”

La direzione è quella dell’uscita. Niente bagagli. Non sono scesi da un treno, hanno accompagnato qualcuno. Un figlio, un nipote, un’intera famiglia in visita e poi partita. Camminano assieme come chi lo fa da anni. Nessuna incertezza e una vita … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti | Contrassegnato , , , | 12 commenti

ECO generation

L’uomo continua a vagare irrequieto sulla banchina, tentando di alleviare con la marcia la pena o il fastidio della conversazione al cellulare, oppure prova a seminare il caldo che imperterrito lo segue. Un manifesto la shopper rossa che porta su … Continua a leggere

Pubblicato in Fotografia ferroviaria, Vite in viaggio | Contrassegnato , , , | 11 commenti

Vite in viaggio: L’uomo nuovo

La grossa valigia tra le gambe esclude con evidenza che il viaggiatore sia un pendolare. Non bastasse quella il cappello di paglia a tesa larga che ci sta appoggiato sopra lo identifica come un vacanziere in partenza per mete turistiche, … Continua a leggere

Pubblicato in Vite in viaggio | Contrassegnato , , , | 22 commenti

Lo schiantato

Appoggiato di traverso sul sedile, accasciato sulla propria spalla con le braccia abbandonate sulle gambe, l’uomo ha il viso coperto da una ricciuta e folta massa di capelli che fungono da tenda isolante dal resto del vagone. Si desta lentamente … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Vite in viaggio | Contrassegnato , , | 18 commenti

Una poltrona per due

Guarda attraverso il finestrino la banchina affollata. Lei gli tocca il viso, ma lui insiste nella sua curiosità del mondo ferroviario ignorandola con una punta di compiacimento scherzoso. Lei avvicina una guancia alla sua per uniformare i loro punti di … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno, Vite in viaggio | Contrassegnato , , , | 18 commenti

Cuccetta riservata

È angusta la cuccetta che si è scelto in stazione. Alcuni, per dormire, preferiscono il corridoio, vicino alle colonne, dove si possono stendere le gambe, anche se la luce del mattino passa presto dalle vetrate e tocca poi coprirsi la … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di banchina, Vite in viaggio | Contrassegnato , , , | 8 commenti

Trucco pendolare

La corsa al treno del mattino è impietosa e non conosce ostacoli. Colazione, trucco, acconciatura, recupero oggetti dimenticati, fare benzina all’auto, non sono nella lista delle priorità. L’unica cosa che conta è salire sul treno, arrivare sul binario in tempo … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 27 commenti

L’uomo a righe

L’uomo a righe ha superato l’età della pensione come il suo guardaroba ha superato il concetto di modernità e temperatura, entrambi apparentemente senza alcun turbamento. L’uomo a righe risponde al cellulare con un “Chi è che parla?!” che “pronto” fa … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , , | 26 commenti