Archivi categoria: Storie di treno

Questione di targa

Uno fissa il cellulare selezionando brani musicali, l’altro si guarda attorno senza un’occupazione. Composti, tranquilli, non alzano la voce oltre il dovuto dalla discussione. Parlano tra loro in un italiano comprensibile, un po’ sgrammaticato e con forte accento arabo. Alcune … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , | 20 commenti

Indice d’intimità

Atteso il treno uno accanto all’altra, saliti in vagone uno dopo l’altra, seduti tranquilli uno di fronte all’altra. Nessun indizio di una conoscenza approfondita, di un rapporto diverso da quello tra colleghi o compagni di viaggio. Non un’effusione, uno sguardo, … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di treno | Contrassegnato , , , | 28 commenti

Cortesie all’uscita

Nello spazio ristretto del corridoio del vagone le due fila di viaggiatori in discesa si danno le spalle: una per ogni uscita, alle due estremità della carrozza (ammesso ovviamente che entrambe le porte siano agibili). In orario di punta le … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , , , | 22 commenti

Solitudine in vagone

Quel brevissimo momento in cui, in stazione, chi scende ha già lasciato il vagone e chi sale ancora non c’è entrato. Chi resta è seduto tra sedili vuoti che presto verranno riempiti da altra umanità e forse, una volta partiti, … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 10 commenti

Con occhi diversi

“Mamma, ho ritrovato i fogli che ho scritto sul treno quanto siamo andati a Venezia. Lo vuoi per il tuo blog?” Era novembre 2016, la mia piccola aveva nove anni e non avevo avuto, allora, il permesso di leggere quello … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , , | 32 commenti

L’inclinata

La pioggia ha riempito il treno del primo mattino. Nonostante la folla il vagone tace. Solo un leggero bisbiglio viene dal sedile accanto al mio, oltre il corridoio. La ragazza, forse ventenne, è più che acqua e sapone e il … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di treno | Contrassegnato , , | 30 commenti

Aste e cartoni

Per un attimo ho pensato che il tolkeniano Gandalf avesse abbandonato il suo cavallo Ombromanto per viaggiare in ferrovia. D’altronde non è da tanto che ho avuto una Visione della Terra di Mezzo sui binari e certo i treni pullulano … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , , | 28 commenti

Le dimensioni contano

La bestia mi guarda incarognita. Gli occhi stretti in fessura minacciosa mi fissa oltre al corpo della sua umana di riferimento. Poco più grande di un coniglio nano, non ne ha comunque la robustezza, ma il chihuahua pare non saperlo … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di treno | Contrassegnato , , , | 43 commenti

Ignoranza abissale

Sedicenne, polemico, arrogante, il ragazzetto discute con una donna che potrebbe essere sua madre per età, ma chiaramente non lo è. Seduti in vagone si fronteggiano e non solo per posizione fisica. “… ma come fai alla tua età a non … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , , , , , | 35 commenti

Attese da cancellazione

L’annuncio della cancellazione di un treno desta sempre sospetti nei viaggiatori in attesa. Come possa sparire un convoglio di almeno 6 vagoni non è chiaro. La scelta poi del verbo evoca l’immagine di una grande comma Staedtler che cancelli dai … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 28 commenti