Archivi categoria: Vita da Pendolante

Trucco pendolare

La corsa al treno del mattino è impietosa e non conosce ostacoli. Colazione, trucco, acconciatura, recupero oggetti dimenticati, fare benzina all’auto, non sono nella lista delle priorità. L’unica cosa che conta è salire sul treno, arrivare sul binario in tempo … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 27 commenti

La colazione del pendolare

Frugale, veloce, solitaria. A volte rubata da una tavola apparecchiata per la famiglia ancora dormiente, a volte consumata al bar della stazione di arrivo, a volte in quella di partenza, altre sul treno in viaggio, con gli occhi assonnati, lo … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , | 19 commenti

Mimetismo pendolare

La capacità del pendolare di isolarsi dal resto del convoglio può sfiorare il mimetismo camaleontico, a volte il contorsionismo circense, oppure la più semplice, proverbiale ingegnosità necessaria. Quando la tecnologia di auricolari non è disponibile o praticabile, quando le coltri … Continua a leggere

Pubblicato in Fotografia ferroviaria, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , | 24 commenti

Piani di separazione

Il treno è un Vivalto, un grazioso regionale appena ventenne che si distingue per l’offerta di piani in un unico vagone. Il pendolare, già di prima mattina, non ancora confortato dalla sua dose di caffeina, entrando dall’unica porta centrale, si … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 22 commenti

Direzione contraria

Poi d’improvviso una folla ti si fa incontro, un muro di gente si riversa nel sottopassaggio in direzione opposta alla tua scatenando l’istinto di fuga da autoconservazione contro il quale solo la forza della razionalità può opporsi. Nessuna carica da … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 20 commenti

Corridori in stazione

La stazione è l’unico luogo in cui non ci si chiede perché un adulto corra. Per strada o in un parco, in un corridoio di un edificio pubblico, in un cortile, ovunque un adulto che corre senza l’abbigliamento da jogging … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 24 commenti

Solitudine in vagone

Quel brevissimo momento in cui, in stazione, chi scende ha già lasciato il vagone e chi sale ancora non c’è entrato. Chi resta è seduto tra sedili vuoti che presto verranno riempiti da altra umanità e forse, una volta partiti, … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 10 commenti

Ricomincio dalla coda

Buio, parcheggio, scale, sottopasso. Luci bianche da astronave aliena percorrono in strisce il corridoio infastidendo occhi addormentati di pendolari tornati in stazione col nuovo anno. L’odore, i rumori, le luci e l’atmosfera sono così familiari che accolgono come striscione di bentornato, … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 37 commenti

Cartolina ferroviaria

Treno fermo, porte chiuse, partenza incombente. Lui sul binario. Lei nel vagone. In piedi. Il vetro della porta li divide. Equilibrio perfetto tra dentro e fuori, tra prima e dopo, tra andare e restare. Immobili si fissano per il tempo … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di banchina, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 22 commenti

Le dimensioni contano

Un passo dallo spazio dei sedili al corridoio del vagone, e l’orizzonte improvvisamente si chiude. La mesta e silenziosa coda mattutina dei pendolari in discesa è nascosta verso l’uscita da un’invalicabile montagna umana incappucciata. L’obiettivo ad altezza d’occhi, l’immagine che … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 34 commenti