Lettrice con Anne, Charlotte, Emily

Anne, Charlotte, Emily Brontë
Tutti i romanzi (Newton Compton)

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Lettrice con la santeria cubana


Laura Monferdini, La santeria cubana (Xenia)

Foto di Tiziana

https://tizd.wordpress.com/

View original post

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Attesa di numero perfetto

Pubblicato in Fotografia ferroviaria | Contrassegnato , , , , | 12 commenti

Lettore con correzioni

Jonathan Franzen, Le correzioni (Einaudi)

Foto di Katia Mazzoni

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

La ruota dei criceti

Con un occhio davvero attento Primula ha recensito il nostro libro Criceti, riuscendo a cogliere le intenzioni dietro ad ogni racconto e per quanto mi riguarda la sua lettura è eccellente. Un grazie sentito.

Criceti. Come correre una vita senza andare da nessuna parte. Gli elefanti edizioni. Racconti di Andreas Finottis, Gavino Marras, Aldo Bruni, Tiziana Mantovani, Regina Re, Katia Mazzoni, Maria Teresa Barreca, Luca Oggero.

Lo trovate su Amazon in e-book e cartaceo.

Ma Bohème

Criceti: otto racconti sul tema del lavoro senza la retorica che in genere lo accompagna. Lettura avvincente e interessante che sa di quotidianità; pagine che trasudano di labor, fatica soprattutto psicologica, irradiano qualche sprazzo di Labh- (da cui il greco antico λαμβάνω, lambánō) raggiungimento, presa, conquista di un risultato. Narrazioni lontane da dati, percentuali, grafici tracciati o slogan urlati che dipingono da anni e anni «un paese che non riparte», scandiscono ricorrenti imperativi «dare valore al lavoro», «investire», «abbattere precarietà», «contrastare il lavoro nero». Nel tempo i volti e gli analisti sono cambiati, seppur con molta calma. Le parole, invece, si presentano sempre uguali a se stesse.

Le testimonianze di vita lavorativa, che poco importa sapere se siano vere poiché in narrativa ciò che conta è il loro essere verosimili, gravitano tutte attorno a due punti cardine: il lavoro come difficoltà, da un lato, e come spinta…

View original post 1.178 altre parole

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Lettrice che vuole bruciare i grassi

Raffaele Morelli, Solo la mente può bruciare i grassi (Mondadori)

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 13 commenti

Abbagli

Di passaggio verso il bar della stazione per il primo caffè di tanti, un riflesso nella visione periferica blocca la falcata pendolare e mi riporta sui mie passi. Giusto un paio. Seduta in solitaria una ragazza sfoglia un giornale sullo sfondo di un merci in sosta sul secondo binario. Seduta sulla panchina del primo dà le spalle alla vetrata che ci divide. Ed è quella che con la complicità della luce artificiale, riflette un’immagine sulla testa della viaggiatrice in attesa. Non ha aureola, non un’impalcatura complicata di capelli, non un’ombra di un gemello nascosto, né uno spirito guida di antenato defunto. Solo il riflesso di una pendolare di passaggio verso il bar della stazione per il primo caffè di tanti. 

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , , , , | 24 commenti

Il treno dei libri: Nozioni di base

Petr Kral. Nozioni di base. Miraggi edizioni. 

Per questa segnalazione ringrazio l’amico Fabio, pusher di narrazioni non solo ferroviarie. 

Il treno
a Alain Roussel

Non c’è mezzo di trasporto che come il treno abbia ampliato la nostra conoscenza del mondo. Ancor prima di metterci in viaggio col nostro, già stiamo partendo con quello che si è mosso sul binario accanto, ci dà l’impressione di essere noi in movimento, ci toglie il fiato a tradimento lasciandoci solo la massa del nostro corpo, sorda e immobile, come se fossimo già tornati indietro. È quando ormai siamo in viaggio, tra le carrozze del treno che viene dalla direzione opposta ci viene incontro il treno, inaspettatamente vicino e turbolento, scoppiettando e pulsante tra gli spazi come un cordone di vivo acciaio. Da quando i treni esistono sappiamo che quelli su cui viaggiamo non sono mai quelli in cui siamo seduti.

Pubblicato in Il treno nei libri | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Lettore sulla Terra

Stefano Benni, Terra! (Feltrinelli)

Foto di Giovanni aka Barney

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Lettore con la guerra

Emanuele Severino, La Guerra (Rizzoli)

Foto di Katia Mazzoni

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti