Archivi tag: Bar della stazione

Il computatore

Appollaiata sullo sgabello del bar della stazione, mi concedo il primo caffè della giornata. Non ho particolarmente fretta di arrivare al lavoro e temporeggio, filtrando il mondo attraverso la vetrata. Ma lo sguardo inciampa sull’uomo in trench, seduto, senza consumazione. … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti | Contrassegnato , , , , | 31 commenti

Colazione in stazione

Otto del mattino, un po’ prima. Al bar della stazione si consumano colazioni veloci, in piedi, pigiati, accalcati in pochi metri di bancone o tra alti tavoli senza sedie. Appoggiagomiti. Caffè più che altro, qualche pasta trangugiata in fretta che … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di banchina, Vita da Pendolante | Contrassegnato , | 26 commenti

Gente da Bar ferroviario

Alla cassa del bar della stazione Maya sta parlando con una collega in albanese. Di una bellezza intelligente, Maya. Occhi vispi, attenti, cortesi. Una donna che dice carattere e determinazione in ogni movimento. L’avevo già apprezzata tempo fa nel confronto … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato | 19 commenti

Viaggia e vinci

Dopo una lunga assenza per pioggia dal bar della stazione, ho ripreso oggi l’abitudine del caffè mattutino. A chi sfuggisse il collegamento tra sosta al bar e pioggia, specifico che gli orari dell’autobus non sono compatibili con il bar, mentre … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , | 11 commenti

Flipper da bar

All’arrivo in stazione il treno rigurgita la massa di pendolari inghiottiti in partenza che si riversano quai tutti verso l’uscita, ma una parte si dirige immancabilmente verso il bar. Ignoro le dinamiche per le quali alcuni giorni è deserto e … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di banchina | Contrassegnato , | 4 commenti

Distrazioni mattutine

Corinne, Tif, Josiane, Nina… leggere i loro badges mi è costo la vista, ma ora so come si chiama chi mi prepara il caffè del risveglio, al bar della stazione di arrivo. Sono tutti di diverse nazionalità, nessuno italiano, sebbene … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , | 1 commento

Ma come ti vesti?

Quasi estate, 15.30 del pomeriggio. Scendo dal treno stremata, accaldata, appestata da miasmi di varia umanità. L’aria condizionata è un’utopia e i finestrini aperti si limitano a far svolazzare fastidiosamente le pesanti e discutibili tende che, con abili movimenti da … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato | 12 commenti