Archivi tag: Insalubri pendolari

Viaggio in versi

Leggendo il giornale, l’uomo emette un timido suono gutturale, come a volersi schiarire la voce che però non usa. L’episodio, da prima isolata, diventa presto abitudine e in sequenza viene ripetuto alcune volte, poi l’uomo ripone il giornale nella borsa … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti | Contrassegnato , , , | 15 commenti

E già si “scartano” regali

E’ vuoto, forse, il biglietto scartato. Allegato standard a confezione da negozio. Oppure pro forma vergato da anonimo, uguale ad altri. Rimane l’opzione dell’affetto gettato, rifuit(i)ato, abbandonato. Nel dubbio meglio non indagare. Questione d’igiene: potrebbe infettare di tristezza natalizia.

Pubblicato in Fotografia ferroviaria, Insalubri Pendolanti | Contrassegnato , , , , | 8 commenti

Sessismo “civile” e civiltà del sessismo

 Rea di aver chiesto un documento d’accompagnamento all’abbonamento elettronico, la capo treno viene investita da una serie di lamentele apparentemente civili dall’uomo che per educazione e posizione non è avvezzo a usare scurrilità , ma per attitudine personale – sospetto … Continua a leggere

Pubblicato in Insalubri Pendolanti, Storie di treno | Contrassegnato , , , | 29 commenti

Rientro familiare

La famigliola è in attesa. Del treno, si suppone Madre e figlia sedute sulla banchina del primo binario. Il padre in fronte a loro, in piedi. La piccola è copia della madre ed entrambe sono minute, delicate, sembrano fragili. Cinesi … Continua a leggere

Pubblicato in Insalubri Pendolanti, Storie di banchina | Contrassegnato , , , | 26 commenti

Imperfezioni viaggianti

Contorce appena il corpo sul sedile per stirarsi le giunture e scuotersi dal sonno mattutino. Vezzosa e vagamente provocante. Il suo interlocutore registra l’intenzione, ma è a disagio. Sorride un poco. Parlano piano di banalità tra conoscenti. Giovani entrambi. Lei … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , | 23 commenti

Incastri particolari

  Succede! Anche in stazione. Te ne stai lì tranquillo ad aspettare il treno, in posa plastica, dopo aver percorso la banchina con andatura asimmetrica, un passo più lungo dell’altro, il tuo biglietto pronto alla bisogna, stretto nella mano e quel … Continua a leggere

Pubblicato in Insalubri Pendolanti, Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , , | 26 commenti

Polaroid di viaggio bollente alle tre del pomeriggio di un luglio africano

Il sudore in gocce lente scivola lungo l’incavo della schiena, con solletico da formica. Lo ferma lo schienale del sedile. Si perdono liquidi. Il vagone è forno, la pelle brucia, i polmoni chiedo aria. Dai finestrini un phon sventola tende, … Continua a leggere

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , , , | 17 commenti

Mal di treno

Accovacciato ai piedi del tabellone degli arrivi, l’uomo ha l’aria preoccupata. Lancia uno guardo al cellulare, poi alle rotaie e, infine, al secchio. Un secchio bianco, vuoto, appoggiato ai suoi piedi. Di nuovo: cellulare, rotaie, secchio. Volendo trovare una spiegazione … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di banchina | Contrassegnato , , | 16 commenti

Il risveglio dei sensi

E niente. Ci sono giornate così, viaggi così, sovrastati dal grigio – non solo atmosferico – dall’anonimato, dal nulla di rilevante. L’attenzione sopita, la testa bassa, il disinteresse, le frontiere chiuse. Non sempre guardando si vede, ma certo se non … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di treno, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , | 33 commenti

Binario letto

La banchina è stretta tra due treni appena arrivati in stazione e il movimento del sali e scendi è notevole per la stagione estiva. L’unico immobile è un ragazzo che fischietta, apparentemente indifferente al mondo. Sdraiato sul marciapiede, lo zaino … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato | 32 commenti