Archivi tag: Panchine in stazione

Camera con vista

La panchina del primo binario, quella in fondo al marciapiede. Residenza abituale di chi sta al margine. L’Ometto ci abita in condominio, il Nordafricano ne fa il luogo dell’attesa, il Poeta, sfrattato, forse è a lei che urla il suo … Continua a leggere

Pubblicato in Storie di banchina | Contrassegnato , , | 14 commenti

Il tempo dell’attesa

Il grigio dei capelli si fa bianco sulla pelle scura, bianco come il suo occhio destro, senza più colore. Non pare italiano, il Nordafrica è più probabile. Ha un bagaglio a mano, sempre quello, ma non deve partire; non parte … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti | Contrassegnato , , , , | 17 commenti

L’ometto

Al primo binario del condominio, abita un ometto claudicante che ha visto passare parecchi treni. È così minuto che se ben piegato starebbe comodamente in una valigia ed è talmente spiegazzato che sembra ne sia appena uscito. L’ometto non ama … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , , | 13 commenti