Archivi tag: Terremoto in Emilia

“Di lavoro si può morire, ma senza lavoro si muore di certo”

“Il lavoro non si può fermare. Non si deve fermare. Se si ferma il lavoro è come morire da vivi […] Giriamo nei piazzali come anime in pena, se nei capannoni avessimo animali li metteremmo in salvo e ricominceremmo a … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , | 4 commenti

Sedimenti sismici

La prima settimana di ferie, si sa, non è la più riposante; ci si deve sistemare, esplorare i dintorni, adattare alla nuova situazione. E’ la seconda settimana che vede arrivare, quando arriva, il relax, l’abbandono all’ozio (figli permettendo) e, soprattutto, … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti fuori dal binario | Contrassegnato , , , | 4 commenti

Terremoto: effetti collaterali

Al mio paese c’è un unico edificio più alto di 3 piani e non si limita ad averne uno in più ma arriva fino al settimo. Lo chiamiamo, beffardamente, “il grattacielo”. A me ricorda di più un ecomostro, sorto negli … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , , | 10 commenti

Terremoto. Prima o poi deve succedere

Martedì 12 giugno. Ore 3.48 del mattino. La scossa ci coglie nel pieno del sonno notturno. Ci alziamo veloci, ma composti e ci dirigiamo verso la camera della piccola che si è già svegliata. Il tempo di rifugiarsi sotto la … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , , | 6 commenti

Lessico sismico

Da un paio di settimane se qualcuno mi chiede come sto rispondo “scossa!”. Non lesino poi nell’uso di aggettivi quali “tremante”, “tremolante”, “mosso”. Non ho nessuna intenzione goliardica, scherzosa, anzi, è uno spontaneo affiorare di termini che rispecchiano uno stato … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , , | 7 commenti

Terremoto. Di nuovo in tenda

Ore 21.19 di Domenica 3 giugno. Finalmente, tra due minuti sarò seduta sul divano di casa, rilassata, davanti a quella televisione che vomita notizie sul terremoto che vivo e che ancora non ho guardato. Mi sono riappropriata di casa mia … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , | 14 commenti

Terrremoto in giardino

Sedie a sdraio, da giardino, plaid, frigo portatili, bambini vocianti e giocosi, adulti loquaci. Parrebbe un pic-nic domenicale se non fosse che la terra continua a tremare. Vicini di casa, volti noti e ignoti, tutti sul prato del parchetto di … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , | 6 commenti

Terremoto a scuola

“Sai mamma, c’è stato ancora il terremoto e la tata Linda ha suonato l’allarme e noi ci siamo gettati tutti sotto il tavolo. Poi abbiamo aspettato che cadessero delle cose da sopra ma non è caduto niente” E poi? “Poi … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio, Storie di treno | Contrassegnato , | 1 commento

Terremoto a Modena: fatalismo o stupidità?

Domenica 20 maggio, ore 22,10. Ieri notte si era previsto di dormire poco: mia figlia ha le bolle della varicella e lamenti e pianti per il prurito me l’hanno fatta portare nel letto grande, tra mamma e papà, più per … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni di servizio | Contrassegnato , | 10 commenti