I terrapiattisti non pagano il treno

I Terrapiattisti non sono persone che si divertono a infrangere piatti per terra. Così fosse si applicherebbero in uno sfogo giocoso un po’ stupido, ma innocente. I Terrapiattisti sono un movimento che sostiene che la Terra non è rotonda ma piatta e che Galileo ci abbia menati tutti per il naso.

A ognuno le proprie convinzioni, ma quando queste vengono usate per non pagare il biglietto del treno, causando un’ora di ritardo e l’arrivo dei carabinieri, allora scatta la denuncia. I quattro che a Pavia sono stati protagonisti di questo sipario si sono così difesi:

Siamo soggetti di diritto internazionale pregiuridico, siamo ambasciatori fuori da ogni giurisdizione e siamo “Stati” di noi stessi. Questo vostro controllo è un attacco a uno Stato libero perseguibile dalla corte mondiale“.

Che dire? Quando si arriva a certe vette non si può che ammutolire.

Qui l’articolo de La Repubblica

Informazioni su Pendolante

Pendolo dal 14 dicembre 2004. Per fare 43 km mi accontento di un’ora e tre mezzi di trasporto. Sono e faccio molte cose, ma qui sono solo una Pendolate. (Photos by Filippo Maria Fabbri)
Questa voce è stata pubblicata in Insalubri Pendolanti, Vita da Pendolante e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a I terrapiattisti non pagano il treno

  1. tramedipensieri ha detto:

    ahahhahah ………………………………………….

    "Mi piace"

  2. marco1946 ha detto:

    Sarà poi vera questa storia? Voglio dire, i controllori non sono riusciti a far pagare il biglietto ai 4 venditori di fumo?
    Comunque la storia mi ha ispirato. Se passate sul mio blog vi racconterò cosa ho combinato sulla tratta Bologna Centrale – Verona Porta Nuova

    "Mi piace"

  3. Guido Sperandio ha detto:

    Il cretino di turno, puntuale. Solo che stavolta i cretini sono più di uno, ma ben quattro, la cosa incomincia a preoccupare.

    "Mi piace"

    • Pendolante ha detto:

      Se la cosa è stata fatta solo per non pagare il biglietto bisogna riconoscergli un certo estro, ma temo siano proprio convinti

      Piace a 1 persona

      • Guido Sperandio ha detto:

        Un tempo usavano le “zingarate”, vedi Tognazzi, Amici Miei, il film, ma non credo che siano questi tempi da spirito goliardico. Condivido il timore che siano convinti, la follia (vedi l’incendio al mezzo con i bimbi) ormai cova in menti insospettabili. (Quando non è istituzionalizzata ai massimi livelli, ma in questo ultimo caso, se si analizza la Storia, è sempre stata ben presente)

        "Mi piace"

  4. trovo molte affinità con il pensiero di alcune sette religiose, comunque. questo mi preoccupa non poco.

    Piace a 1 persona

  5. romolo giacani ha detto:

    Mai come i pastafariani, però anche questi non sono mica male…

    "Mi piace"

  6. stravagaria ha detto:

    Da oggi i pendolari tutti terrapiattisti…

    "Mi piace"

  7. Sara Provasi ha detto:

    Geniali ahah xD
    Ora che aumenteranno i biglietti del tram a 2 Euro mi sa che divento anch’io terrapiattista 😀

    "Mi piace"

  8. quarchedundepegi ha detto:

    Sicuramente è una bufala, e, mi sembra ancor più bufala quella di far ritardare il treno di un’ora per quattro cretini che non vogliono pagare il biglietto.
    Povera Italia!… se non è una bufala.
    Buona notte.
    Quarc

    "Mi piace"

  9. Tratto d'unione ha detto:

    Durante tutto il secolo scorso, parlo del 1900, il QI – quoziente d’intelligenza – della popolazione è aumentato costantemente. Dal 1995 questa crescita ha subito una battuta d’arresto. Gli studi dimostrano che da allora il QI stia progressivamente diminuendo, con notevoli danni per tutta la società.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...