Immagini di pendolari autunnali 1

 

Pubblicato in Fotografia ferroviaria | Contrassegnato , , | 9 commenti

L’inganno dell’attesa


Col cambio di binario del mio treno è variato il paesaggio nell’attesa. Non più la palazzina di servizio con pochi ferrovieri tabagisti affacciati a ciccare sui binari, ma il marciapiede del mio ex binario. Guardo riguardata i pendolari che stanno dove aspettavo io. Una folla che non immaginavo a starci dentro. Parevano di meno, ma l’insieme dello sguardo mi mancava. Il marciapiede è bidirezionale, sta al centro di rotaie parallele e c’è nei pendolari un’ambiguità di direzione, una promiscuità di destinazione. Mischiati non di sa chi va dove. Alcuni sono rivolti diligentemente verso le rotaie che percorreranno, creando due schiere che si danno le spalle, allineati al limite della riga gialla. Altri occupano confusamente lo spazio centrale, mescolati in bolgia di corpi, trolley e borse pendolari e scatta il toto direzione, l’indovina da che parte va, che serve ad ingannare l’attesa, ma quella è scaltra e non si fa imbrogliare, così l’altoparlante annuncia dieci minuti in più di noia pendolare.

Pubblicato in Storie di banchina, Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 18 commenti

3ni in piazza

Modena, Piazza Matteotti, mostra “3ni” a cura di Legambiente. Un pannello Pendolante dedicato ai ciclisti in treno. In occasione della domenica senz’auto.

Pubblicato in Comunicazioni di servizio, Fotografia ferroviaria | Contrassegnato , , , , | 11 commenti

Autunno in carrozza

Dorme il vicino di viaggio. 
Spalancate, le fauci invitano gli astanti a esplore cavità orali.
Maliziose intenzioni inibite di giocare a fare canestro con palline di carta. Eretto, per nulla scomposto, la testa di poco inclinata all’indietro. A intervalli gli cade sul petto, rimbalza, lo sveglia e si appoggia.
Dorme di nuovo. Non russa. Sagoma il paesaggio col suo profilo. Monti di naso e mento e leggera peluria boschiva.
Non arriva indolore l’autunno: assopisce. Alcuni. Me no.
Ma non trovo le chiavi della mia bicicletta.

Pubblicato in Ritratti, Storie di treno | Contrassegnato , , , | 30 commenti

Lettrice con libro appena citato

Karl Ove Knausgård, La morte del padre (Feltrinelli)

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Lettrice francese

franceseJohn Irving, A moi seul bien des personnages (Points)

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Lettrice con destino incrociato

calvinoItalo Calvino, Il castello dei destini incrociati (Mondadori)

Foto di Katia Mazzoni

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 27 commenti

Eroismi quotidiani

 Tra i pendolari assonnati in attesa sui binari, gli operai si muovono veloci in un mondo di bradipi. Hanno tempi da rispettare, marciapiedi da “consegnare” finiti e pronti al calpestio dei viaggiatori. Evidenziati d’arancione come parole da marcare tra le tante nere tutte uguali, si muovono tra i binari attraversando il pietrisco, scavalcando rotaie, ignorando il sottopasso. Così, visti da dietro nel loro incedere sicuro verso i compagni, sembrano eroi quotidiani che s’incamminano verso un secchio, del cemento e una cazzuola, che non avranno la poesia d’un tramonto, ma ci vuole una gran forza ad affrontarli ogni mattina. 

Pubblicato in Ritratti, Storie di banchina | Contrassegnato , , | 21 commenti

Immagini di pendolari di fine estate 2016

  
Dal finestrino del treno

Pubblicato in Fotografia ferroviaria | Contrassegnato , , | 18 commenti

Lettrice in top ten

img_1564Jojo Moyes, Dopo di te (Mondadori)

Foto di Ammenicolidipensiero

View original post

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti