Pendolante con teste mozze

CEBE8921-DDD9-432C-8785-08CC5B5F0AA8France Larson. Teste mozze: Storie di decapitazioni, reliquie, trofei, souvenir e crani illustrI. UTET

Con questo autoscatto e macabra lettura vi lascio per un paio di settimane di ferie. Buon viaggio a chi continua a pendolare, con ogni mezzo e verso ogni dove. Ci rivediamo ad agosto.

Pubblicato in Vita da Pendolante | 22 commenti

Lettrice con una buona idea

Nicolas Barreau. Parigi è sempre una buona idea. Feltrinelli

Pubblicato in Libri in treno | Contrassegnato , , , , , | 8 commenti

Pendolari 2.0

È a vetri la porta dello scompartimento. Appena salita la ragazza le si parà davanti e attende un’ipotetica apertura automatica. Sorpresa dell’inefficienza del meccanismo guarda in alto in cerca di una fotocellula inesistente, quindi cerca un pulsante per l’apertura tastando la parete laterale. Dal fondo della fila dei pendolari in salita, una voce le urla “è a spinta!” Quella sorride imbarazzata e appoggia una mano sul vetro che magicamente si apre.

Pubblicato in Storie di treno | Contrassegnato , , , | 23 commenti

5 non bastano

4482B9E6-CDB6-4CED-B73A-E980B42CF975Il treno è un’ottima alternativa al traffico autostradale per andare in Riviera. Ma 5 vagoni non bastano.  Metà dei viaggiatori in attesa non è salito. Aspettiamo il prossimo.

Pubblicato in Storie di banchina | Contrassegnato , , , | 9 commenti

Piccolo lettore con piccolo Nicolas

IMG_7167René Goscinny, Jean-Jacques Sempé. Le vacanze del piccolo Nicolas. Donizelli

Foto di Tratto d’unione

Pubblicato in Libri in treno, Vite in viaggio | 12 commenti

Lettrice con Anna

Lev Tolstoj. Anna Karenina. Newton Compton

Una foto da Trenord di Ammennicolidipensiero, che commenta: ogni pendolare infelice è infelice a modo suo.

Pubblicato in Libri in treno | Contrassegnato , , , , , , | 4 commenti

Prospettiva di fascismo

Non sempre si possono scegliere i compagni di viaggio

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 24 commenti

Pendolarismo di lusso

Poi ci sono viaggi così: fuori noma, fuori budget, fuori target… pendolarismi di lusso.

Ugo Cornia. Le storie di mia zia. Feltrinelli

Pubblicato in Libri in treno | Contrassegnato , , , , , , , | 16 commenti

115_02_Fili di rete_Pendolante

Una sorpresa bellissima quella di Nu. Grazie di cuore

boniglio

115_02_Fili di rete_Pendolante; tra ritardi, cancellazioni e rimpiazzi

Tutte le volte che inizio a non poterne più di un posto o di una situazione mi parte in loop una canzone dei “Peter punk” con un treno come mezzo di fuga. Pur avendo una certa qual logica e coerenza con il tema (a differenza di quella che mi ossessiona quando penso alle bici), la mia mente non tiene mai in considerazione che patisco tutti i mezzi di trasporto e che sono veramente pochi i viaggi in treno che ricordo non esser stati esperienze da dimenticare.

A quasi un anno dal primo post di questa serie, e in perfetta coerenza con l’accumulo di ritardo che ogni giorno chi pendola col treno ha a che fare, eccoci con il post dedicato a Katia Mazzoni, in arte Pendolante. Sono ormai sette anni da quando ho aperto questo blog, un’era fa…

View original post 204 altre parole

Pubblicato in Vita da Pendolante | 4 commenti

Sociologia da vagone

Prendi 40 pendolari, stipali in uno spazio ristretto alle tre del pomeriggio. Sigilla i finestrini, togliendo ogni fonte d’aria fresca aumentando la temperatura a livelli da fornace. Aggiungi motivo di stress quali musica trap dai cellulari, conversazioni ad alta voce, risate sguaiate da fondo vagone, valige tra gambe e piedi. Poi aspetta. O si scatena la rissa oppure uno ad uno i soggetti più fragili, o i più saggi, fuggiranno della carrozza perché sbarrare le porte non sarebbe solo sequestro di persona, ma istigazione alla violenza collettiva.

Pubblicato in Vita da Pendolante | Contrassegnato , , , | 19 commenti